8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

Italia e altri 49 Paesi contro trasferimenti illegali di armi da Nord Corea a Russia

NEW YORK, 28 GIUGNO – L’Italia oggi ha aderito a un comunicato congiunto che condanna i trasferimenti illegali di armi dalla Corea del Nord alla Russia. La dichiarazione, firmata da 50 Paesi, e’ stato letta dall’Ambasciatore sudcoreano Joonkook Hwang in uno stake-out fuori dall’aula del Consiglio di Sicurezza. “Questi trasferimenti violano numerose risoluzioni dei Quindici, suscitando profonda preoccupazione per il rafforzamento della cooperazione militare tra la DPRK e la Russia”, ha detto il diplomatico di Seul.

“Condanniamo nel modo più assoluto questi trasferimenti illegali, che hanno notevolmente contribuito alla capacità della Russia di condurre la sua guerra contro l’Ucraina. Il trasferimento di missili balistici, munizioni e materiale correlato dalla DPRK alla Russia viola diverse risoluzioni del Consiglio di Sicurezza, tra cui la Risoluzione 1718 (2006), la Risoluzione 1874 (2009) e la Risoluzione 2270 (2016), si legge nella dichiarazione.

Una settimana fa i leader di Russia e della DPRK hanno firmato un “Trattato di Partenariato Strategico Globale,” aprendo la strada a un ulteriore approfondimento della loro cooperazione militare.

“Siamo profondamente preoccupati per le implicazioni di sicurezza che questo avanzamento della cooperazione comporta per l’Europa, la penisola coreana, la regione indo-pacifica e il mondo intero”, si legge nella dichiarazione che chiede al Consiglio di Sicurezza di adempiere alla propria responsabilità di monitorare l’attuazione da parte degli Stati Membri e contrastare la minaccia della DPRK alla pace e sicurezza internazionale che mina il regime globale di non proliferazione”. La dichiarazione congiunta rappresenta un forte segnale di unità e determinazione nel far rispettare il diritto internazionale e le risoluzioni del Consiglio di Sicurezza.

La scorsa settimana, i leader di Russia e DPRK hanno firmato un “Trattato di Partenariato Strategico Globale,” aprendo la strada a un ulteriore approfondimento della loro cooperazione militare. “Siamo profondamente preoccupati per le implicazioni di sicurezza che questo avanzamento della cooperazione comporta per l’Europa, la penisola coreana, la regione indo-pacifica e il mondo intero”, si legge nella dichiarazione. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli