8.9 C
New York
giovedì, Luglio 25, 2024

UN Women: Italia aumenta contributo, vicepresidente del Board nel 2023

NEW YORK, 29 LUGLIO – L’Italia, che quest’anno ha aumentato del 20% il suo contributo volontario a UN Women e nel 2023 servira’ come vicepresidente nel Board dell’organizzazione, e’ al centro in questi giorni di una campagna di sensibilizzazione della maggiore agenzia ONU per i diritti delle donne. UN Women, in un messaggio su Twitter, ringrazia l’Italia per i suoi finanziamenti a sostegno dell’uguaglianza di genere e della lotta alla violenza sulle donne. 

Sono programmi che “contribuiscono a sradicare la violenza contro le donne, a promuovere la pace e la sicurezza e a rispondere alle emergenze,  soprattutto in teatri di crisi come Ucraina e Afghanistan”, si legge nel tweet di UN Women.
“L’uguaglianza di genre e’ un importante obiettivo della politica estera italiana”, ha detto il Ministro degli Esteri Luigi di Maio: “Le nostre priorita’ sono il sostegno umanitario alle donne in zone di conflitto, l’empowerment di donne e ragazze e la partecipazioend elle donne ai processi di pace”.  Tra i tanti progetti segnalati da UN Women, con il sostegno dell’Italia e di altri partner internazionali, le donne che lavorano nei centri pilota Oasis dell’agenzia nei campi profughi della Giordania hanno ora l’opzione di poter gestire meglio le loro finanze attraverso un progetto pilota blockchain di UN Women e del WFP per trasferimenti di contanti.
L’ingresso dell’Italia nel Board di Un Women come vicepresidente si aggiunge ad altri incarichi della delegazione italiana all’Onu gia’ annnunciati il prossimo anno tra cui la vicepresidenza di ECOSOC e la conferma alla Peacebuilding Commission. (@OnuItalia)

 

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli