8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

COP26: ONU, invece di diminuire i gas serra aumentano. OMM, ‘Siamo fuori strada’

GINEVRA, 25 OTTOBRE – La prossima Cop26 di Glasgow, che comincerà tra meno di una settimana, appare sempre più come l’ultimo banco di prova per la comunità internazionale di cambiare il cammino che dovrebbe portare il pianeta a adottare scelte consapevoli per l’ambiente e i cambiamenti climatici. ‘Assediato’ da giovani responsabili green come Greta Thumberg e i suoi compagni e dai continui allarmi che la scienza diffonde sulle prossime catastrofi climatiche, il consesso di Glasgow è visto ormai come l’ultima ratio per avvicinarsi agli obiettivi fissati dall’Onu per il 2030. Data che, come ama definirla la FAO, dista da qui solo 20 stagioni.
L’Organizzazione meteorologica mondiale (Omm), nel Bollettino annuale sui gas serra (anidride carbonica, metano e protossido di azoto) che intrappolano il calore, lancia l’ennesimo allarme affermando che lo scorso anno si è toccato un nuovo record di gas serra nell’atmosfera, con un tasso di incremento annuo superiore alla media del periodo compreso fra il 2011 e il 2020,e questa tendenza è continuata nel 2021. L’aumento delle concentrazioni di gas serra mette a rischio gli obiettivi di temperatura fissati dall’accordo di Parigi sul clima, sostiene il segretario generale dell’Omm, Petteri Taalas, che avverte: “Siamo davvero fuori strada“.gas serra

Il rapporto dell’Omm, che si basa sul monitoraggio da parte della sua rete Global Atmosphere Watch delle “abbondanze atmosferiche” (ciò che rimane in atmosfera dopo l’assorbimento dei gas serra da parte degli oceani e della biosfera), spiega che “finché le emissioni continueranno, la temperatura globale continuerà ad aumentare”. Data “la lunga vita” della Co2, il livello di temperatura già osservato persisterà per diversi decenni anche se le emissioni si ridurranno rapidamente allo zero netto, prosegue l’Omm spiegando che “oltre all’aumento delle temperature, questo significa più condizioni meteorologiche estreme tra cui caldo e precipitazioni intensi, scioglimento dei ghiacci, aumento del livello del mare, acidificazione degli oceani, accompagnati da impatti socioeconomici di vasta portata”. Il Bollettino mostra che dal 1990 al 2020, “il forzante radiattivo – l’effetto di riscaldamento sul nostro clima – dei gas serra a lunga vita è aumentato del 47%, con la Co2 che rappresenta circa l’80% di questo aumento”.

l rapporto annuale dell’agenzia con sede a Ginevra misura la concentrazione atmosferica di anidride carbonica, metano e protossido di azoto, i gas che stanno riscaldando il pianeta e scatenando eventi meteorologici estremi come ondate di calore e piogge intense. Il rapporto ha confermato, come previsto, che il rallentamento economico COVID-19 ”non ha avuto alcun impatto percettibile sui livelli atmosferici di gas serra e sui loro tassi di crescita”.

”Il Greenhouse Gas Bulletin – aggiunge Taalas – contiene un chiaro messaggioCaldo scientifico per i negoziatori del cambiamento climatico alla Cop26. All’attuale tasso di aumento delle concentrazioni di gas serra, entro la fine di questo secolo assisteremo a un aumento della temperatura di gran lunga superiore agli obiettivi dell’Accordo di Parigi, da 1,5 a 2 gradi Celsius al di sopra dei livelli preindustriali”. La quantità di Co2 nell’atmosfera ha superato il record di 400 parti per milione del 2015, e ”solo cinque anni dopo, ha superato le 413 ppm”, ricorda Taalas. ”Questo è più di una semplice formula chimica e cifre su un grafico. Ha importanti ripercussioni negative per la nostra vita quotidiana e il nostro benessere, per lo stato del nostro pianeta e per il futuro dei nostri figli e nipoti”.

Maria Novella Topi
Maria Novella Topihttps://onuitalia.com
Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli