8.9 C
New York
lunedì, Luglio 22, 2024

Comitato Onu per l’informazione: Italia, rafforzare fiducia nel lavoro delle Nazioni Unite

NEW YORK, 26 APRILE – Onorata di entrare a far parte come vicepresidente del Bureau del Comitato per l’Informazione per il periodo 2023-2024, l’Italia e’ pronta a rafforzare ulteriormente il suo sostegno a un lavoro che sta diventando sempre più critico in questi tempi di ecosistema mediatico inquinato e di crescenti minacce alla fiducia dei cittadini nelle istituzioni e di sfide al lavoro delle Nazioni Unite.

https://onuitalia.com/2023/04/26/comitato-onu-per-linformazione-italia-rafforzare-fiducia-nel-lavoro-delle-nazioni-unite/Sotto la direzione di Melissa Fleming il Dipartimento dell’Onu per la comunicazione ha fatto si’ che le Nazioni Unite si distinguono come fonte affidabile di informazioni per i cittadini di tutto il mondo, coinvolti allo stesso tempo attraverso un approccio multi-stakeholder. “Questo approccio è anche al centro della strategia di comunicazione dell’Italia su temi come i diritti delle donne, in particolare attraverso l’attuale vicepresidenza del comitato esecutivo di UN Women, l’empowerment dei giovani, attraverso il format Youth 4 Climate, che sta coinvolgendo un numero sempre maggiore di giovani leader ambientali sia online che offline, il coinvolgimento del settore privato per il raggiungimento dell’Agenda 2030, che stiamo evidenziando in un Podcast dedicato intitolato “CommITtedEnterprises”. Solo per citarne alcuni”, ha detto la portavoce della missione italiana all’Onu, Ludovica Murazzani, nella prima riunione del nuovo Bureau

Nell’ambito della più ampia attività di comunicazione delle Nazioni Unite, l’Italia ha particolarmente apprezzato la copertura della guerra in Ucraina, della crisi in Afghanistan e degli effetti devastanti della siccità in Somalia, ma anche alcune campagne vitali come “Verified” per educare il pubblico globale a non essere vittima o a non diffondere accidentalmente disinformazione e disinformazione online. Anche la partnership del Department of Global Communication con Google e Youtube è stata un’iniziativa fondamentale per diffondere informazioni e dati scientifici su temi cruciali come il cambiamento climatico.

Con la ricca agenda multilaterale che attende quest’anno, una comunicazione efficace e multilingue sarà fondamentale per raggiungere un pubblico globale in vista di eventi di alto livello come il Vertice sugli Obiettivi di sviluppo sostenibile di settembre, ha detto Murazzani augurandosi che un’attività di sensibilizzazione simile possa gettare le basi per altri importanti incontri, come l’evento di alto livello per sostenere la risposta umanitaria nel Corno d’Africa il 24 maggio, il momento di valutazione del Vertice sul sistema alimentare delle Nazioni Unite dal 24 al 26 luglio e la quarta Conferenza internazionale sui SIDS che si terrà nel 2024.

L’Italia inoltre sostiene il lavoro in corso per lo sviluppo di un Codice di condotta per l’integrità delle informazioni sulle piattaforme digitali e attende le sue raccomandazioni per un comportamento responsabile di tutte le parti interessate, compresi gli Stati, la società civile e il settore privato. Insieme all’Unione Europea, l’Italia è determinata a contrastare la manipolazione e l’interferenza dell’informazione, compresa la disinformazione.

Come primo contributore di truppe al Peacekeeping delle Nazioni Unite nel gruppo occidentale, L’Italia e’ inoltre allarmatia dal fatto che il 70% dei peacekeepers dell’ONU ha dichiarato che la disinformazione e la manipolazione dell’informazione hanno avuto un impatto grave, critico o moderato sul loro lavoro nel 2022, mentre il 75% ha dichiarato che ha avuto un impatto sulla loro sicurezza e protezione. “La loro sicurezza è essenziale per la sicurezza delle popolazioni locali in cui l’operazione di pace è dislocata e, in ultima analisi, per il successo dell’operazione stessa. Questo è un motivo in più per raddoppiare i nostri sforzi”, ha detto Murazzani.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli