8.9 C
New York
giovedì, Luglio 18, 2024

UNECE: Fulci, Italia appoggia piano azione 2030 per sviluppo urbano sostenibile

GINEVRA, 7 OTTOBRE – L’Italia e’ favorevole al Piano d’azione regionale 2030 per uno sviluppo urbano sostenibile e alloggi a prezzi accessibili nell’area pan-europea che oggi e’ in agenda della riunione ministeriale dell’UNECE sullo sviluppo urbano, l’edilizia abitativa e la gestione del territorio: lo ha detto la Vice Rappresentante permanente all’Onu di Ginevra, Marie Sol Fulci.

La riunione, che si conclude oggi, si e’ svolta nel quadro dell’ottantaduesima sessione del Comitato UNECE presso le Nazioni Unite a Ginevra. L’UNECE e’ la Commissione Economica delle Nazioni Unite per l’Europa e una delle cinque commissioni regionali delle Nazioni Unite. E’ stata istituita dall’ECOSOC nel 1947 per promuovere l’integrazione economica pan-europea.

Il Comitato per lo sviluppo urbano, l’edilizia abitativa e la gestione del territorio include a sua volta rappresentanti di istituzioni governative – ministeri ed agenzie – ed è l’unico organismo intergovernativo che affronta le sfide abitative e di sviluppo urbano della regione; si tratta del più alto organo decisionale dell’UNECE in materia di alloggi, sviluppo urbano e gestione del territorio. Nel Bureau del Comitato, che coordina l’attuazione del programma di lavoro tra le sessioni, l’Italia è presente con il Ministero dell’Economia e delle Finanze

I lavori della ministeriale si sono incentrati sull’attuazione della Carta delle Nazioni Unite di Ginevra sull’edilizia abitativa sostenibile e sugli esiti della relativa strategia dell’UNECE 2014-2020.

Nel corso della riunione, i Ministri della regione UNECE hanno affrontato il tema di come rendere le abitazioni accessibili, adeguate e resilienti nel contesto di città vivibili, compreso nelle aree interessate da condizioni meteorologiche estreme; numerosi gli interventi su esperienze e buone pratiche per l’accesso ad alloggi dignitosi, adeguati, economici e salubri, anche come parte della risposta alla pandemia COVID-19 e del programma di ripresa. I capi delle delegazioni hanno altresì evidenziato le sfide affrontate ed i progressi compiuti dall’ultima riunione ministeriale dell’UNECE del 2017.

Fulci ha illustrato le azioni intraprese dall’Italia, in qualità di attuale Presidente del G20, per favorire la creazione di città intelligenti, sostenibili e resilienti facendo uso di soluzioni basate sulla natura. Ha inoltre illustrato le politiche che l’Italia ha adottato negli ultimi anni per migliorare la qualità del patrimonio edilizio, promuovere la rigenerazione urbana, la resilienza delle città, l’efficienza energetica e le prestazioni degli edifici: “Le efficaci politiche adottate dall’Italia potrebbero rappresentare un modello di riferimento in tutta la Regione UNECE”, ha aggiunto, nel ricordare il “Piano nazionale di ripresa e resilienza”, adottato di recente dall’Italia, per favorire la transizione verde ed il raggiungimento della neutralità climatica.

A conclusione della riunione è attesa l’approvazione del documento “Piano d’Azione Regionale 2030 – luogo e vita nella regione dell’UNECE: affrontare le sfide della pandemia di COVID-19, le emergenze climatiche e abitative nella regione, in città, nel quartiere e nelle case” su cui l’Italia ha espresso il suo sostegno. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli