8.9 C
New York
sabato, Luglio 20, 2024

Okonjo-Iweala (WTO) apre l’anno accademico della Bocconi

MILANO, 21 OTTOBRE – La Bocconi di Milano ha inaugurato l’anno accademico 2023/24 con la partecipazione di Ngozi Okonjo-Iweala, direttrice generale dell’Organizzazione Mondiale per il Commercio (WTO). L’Università si impegna a formare nuovi talenti con un approccio multidisciplinare e orientato alla sostenibilità e all’inclusione, affrontando sfide globali come i cambiamenti demografici, la rivoluzione digitale e la crisi della democrazia. Ha partecipato all’inaugurazione dell’anno accademico anche il Rappresentante Permanente italiano presso le Organizzazioni Internazionali di Ginevra, Ambasciatore Vincenzo Grassi.

Okonjo-IwealaIl presidente dell’Università, Andrea Sironi, ha sottolineato l’importanza di formare i giovani e offrire loro opportunità per promuovere la crescita economica e la mobilità sociale. Ngozi Okonjo-Iweala ha per parte sua enfatizzato l’importanza della ri-globalizzazione per affrontare le sfide globali e favorire economie sicure, inclusive e sostenibili.

Il rettore Francesco Billari ha evidenziato il grande numero di giovani nel mondo e l’importanza di prepararli per affrontare sfide come il cambiamento climatico e le crisi globali. La Bocconi si impegna a cambiare le vite dei giovani selezionati per merito e basati sulle condizioni economiche di provenienza, contribuendo a cambiare la traiettoria del mondo.

Inoltre, l’Università Bocconi mantiene il suo ruolo di “ascensore sociale” e offre borse di studio e sostegno economico a studenti provenienti da varie condizioni sociali ed economiche. Attualmente, la comunità di Bocconi è composta da oltre 15.400 studenti (di cui il 26% internazionali), a cui ogni anno per un semestre se ne aggiungono oltre 1.900 internazionali provenienti dalle 286 università partner; 424 membri della core faculty (25,2% internazionali), 717 membri dello staff e oltre 135 mila alumnae e alumni sparsi nel mondo. con una forte presenza internazionale, oltre a docenti e alumni sparsi nel mondo. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli