8.9 C
New York
venerdì, Maggio 24, 2024

A base UNIFIL di Naqoura storica firma dell’accordo tra Israele e Libano su confine marittimo

NAQOURA, 27 OTTOBRE – Rappresentanti di Israele e Libano firmano oggi a Naqoura – base del contingente Onu UNIFIL e  punto frontaliero tra i due Paesi- uno storico accordo sulla delimitazione del confine marittimo, frutto della mediazione dell’inviato statunitense Amos Hochstein.

Lo scambio dei documenti tra Libano e Israele per il raggiungimento formale dell’accordo per la definizione del confine marittimo e la conseguente spartizione dei giacimenti di gas naturale a largo delle coste dei due Paesi avverrà a porte chiuse chiuse. Le delegazioni siederanno in stanze separate e firmeranno ciascuna l’allegato, prima di consegnarlo all’inviato Usa, che sarà incaricato di trasferirlo all’Onu.  In base all’accordo, il giacimento offshore di Karish si trova interamente nelle acque israeliane. Il Libano, dal canto suo, avrà tutti i diritti di esplorazione e sfruttamento del giacimento di Qana, situato più a nord-est, parte del quale si trova nelle acque territoriali di Israele. Ma ”Israele sarà remunerato dalla società che gestisce Qana per i diritti su eventuali depositi”, secondo quanto stabilito nel testo.

La mediazione Usa tra Libano e Israele si è conclusa dopo più di 10 anni solo nelle scorse settimane con un accordo definito “storico” tra le parti. I due Paesi rimangono in stato di belligeranza e non hanno ancora avviato trattative per la definizione del confine terrestre. La definizione di quello marittimo è stata possibile grazie ai rispettivi interessi finanziari per lo sfruttamento delle risorse energetiche che si trovano a largo delle coste dei due Paesi.

 

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli