8.9 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Consiglio Diritti Umani: Assemblea Generale elegge 14 nuovi membri

NEW YORK, 11 OTTOBRE – L’Assemblea Generale dell’Onu ha eletto 14 nuovi membri del Consiglio dei diritti umani per il periodo 2023-2025. Escluso il Venezuela a cui i membri dell’Assemblea hanno preferito Cile e Costarica, e poi anche Afghanistan e Sud Corea.

I nuovi eletti occuperanno i seggi lasciati liberi dagli stati che terminano il mandato il 31 dicembre 2022 e sono: Algeria, Marocco, Sud Africa, Sudan, Belgio, Germania, Georgia,
Romania, Cile, Costa Rica, Bangladesh, Maldive, Vietnam, Kyrgyzstan.

Tradizionalmente i Paesi vengono scelti tra quelli proposti dai cinque gruppi regionali: America Latina e Caraibi, Asia-Pacifico, Africa, Europa orientale ed Europa occidentale. I
candidati erano 17, e solo nei gruppi Asia-Pacifico e America Latina l’elezione e’ stata contestata (Venezuela, Afghanistan, Sud Corea sono rimasti esclusi).

Come ogni anno, a suscitare la preoccupazione dei gruppi per i diritti umani era stata la candidatura di alcuni Paesi: Human Rights Watch, per esempio, prima del voto aveva esortato gli stati membri a non votare per il Venezuela, oltre a sollevare serie preoccupazioni per altri candidati nella lista nera in fatto di diritti umani come Vietnam e
Afghanistan.

Con l’eliminazione del Venezuela dal Consiglio per i diritti umani delle Nazioni Unite, Cina e Russia hanno perso un forte sostegno. “Grande notizia. L’Assemblea generale dell’Onu ha respinto la candidatura del Venezuela per la rielezione al Consiglio per i diritti umani!”, ha esultato quindi in un tweet Louis Charbonneau, direttore di Human Rights Watch alle Nazioni Unite. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli