8.9 C
New York
mercoledì, Maggio 22, 2024

Roma Med-Dialogues: Sereni, istruzione priorità della Cooperazione italiana

ROMA, 3 DICEMBRE – “L’istruzione è una massima priorità della Cooperazione italiana, non solo perché è un diritto umano fondamentale ma perché è anche un fattore chiave per consentire un vero sviluppo sostenibile e inclusivo”. Lo ha detto la Vice Ministra degli Esteri Marina Sereni aprendo i lavori del Pre MED Cooperation Forum, evento promosso dalla DGCS insieme all’ISPI, il CIHEAM di Bari e Save The Children, che ieri ha preceduto la Settima edizione della Conferenza MED-Dialogues, in programma da oggi a Roma.
“All’educazione primaria di bambini e bambine nei luoghi difficili – ha proseguito Sereni – a cominciare da quelli colpiti da conflitti, carestie e povertà, la Cooperazione Italiana destina crescenti risorse. Ma per lo sviluppo è anche necessario investire in formazione professionale e istruzione superiore di qualità. In quest’ottica va letta, per esempio la preziosa attività fornita dal CIHEAM, che offre formazione post-laurea nel campo dell’agricoltura sostenibile, della gestione del suolo e dell’acqua, e della protezione ambientale.
Gli scambi accademici e la mobilità degli studenti sono un altro tassello fondamentale per migliorare lo scambio di conoscenze e competenze e per favorire le relazioni economiche. ”Ciò è particolarmente vero nella regione mediorientale e nordafricana MENA, dove queste attività rafforzano i contatti e il dialogo tra le società civili – ha aggiunto – Per questo, il Ministero ha aumentato nell’anno accademico 2021-22 le borse di studio per la regione MENA, circa 200 borse, quattro volte in più del 2020-2021. L’Italia è poi coinvolta in diverse iniziative multilaterali con i Paesi della regione, come la Fondazione PRIMA per l’innovazione e la sostenibilità in agricoltura, la BLUEMED dedicata all’acqua o il Progetto SESAME in Giordania”.

Secondo Sereni queste iniziative promuovono la competitività, favorendo la creazione di posti di lavoro e lo sviluppo nella Regione. ”Stiamo inoltre rafforzando gli accordi bilaterali di cooperazione scientifica nella Regione Mediterranea. In questo quadro – ha detto ancora la Vice Ministra – sottolineo il ruolo del Centro di Formazione Ocse MENA di Caserta, che l’Italia intende rilanciare per la formazione dei funzionari pubblici dei Paesi dell’area, anche su temi attinenti lo sviluppo”.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli