8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

11/9: 20 anni; Italia ricorda le stragi unita nel dolore

WASHINGTON/NEW YORK, 11 SETTEMBRE – “Quel giorno ero a New York, in servizio alla Rappresentanza italiana alle Nazioni Unite. Ricordo bene lo stato di shock in cui piombo’ New York e con essa tutto l’Occidente. L’attacco ci mostro’ brutalmente che possiamo essere colpiti nei luoghi in cui ci sentiamo più sicuri. Diffuse un senso di paura e accrebbe la nostra domanda di sicurezza”, ha detto l’Ambasciatrice italiana a Washington Mariangela Zappia unendosi, in un messaggio al Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, alle parole del capo dello Stato Sergio Mattarella in occasione del ventesimo anniversario delle stragi dell’11 settembre.

Il Rappresentante Permanente italiano all’ONU allora era Sergio Vento che ha trasmesso al Sole 24 Ore il ricordo di quel giorno: “Stavo parlando con il collega egiziano prima di salire in ufficio (era al 24esimo piano di una di due ‘torri gemelle’ di fronte alle Nazioni Unite n.d.r), qualcuno ci passò accanto trafelato e parlò di incidente aereo a una delle Twin Towers. Fino a quel punto sembrava solo una sciagura aerea, drammatica quanto si vuole ma un incidente. Solo più tardi con il secondo aereo si cominciò a parlare di terrorismo”.

Secondo Vento le conseguenze di quelle ore drammatiche sono state epocali: “Eravamo lì, a due passi, E la storia ci stava passando accanto. Gli Stati Uniti venivano colpiti al cuore, nel massimo simbolo della potenza politica ed economica dell’Occidente. L’America perdeva la sua innocenza. Da lì in poi tutto sarebbe stato diverso, per gli Stati Uniti e per il mondo intero”. Passarono pochi giorni e il 28 settembre 2001 la risoluzione 1373 fu approvata all’unanimità non solo dal Consiglio di sicurezza dell’Onu ma da tutta l’assemblea, cosa che, ricorda l’ex Ambasciatore, non era mai accaduta prima.

L’anniversario e’ stato segnato da messaggio di solidarieta’ e commozione.  “Quella tragedia ci ha unito nel segno del dolore”, ha detto il capo dello Stato Sergio Mattarella (nella foto in occasione di una visita a Ground Zero), esprimendo “il sostegno esprimere la vicinanza del popolo italiano alle famiglie delle vittime di quel feroce attentato e a tutto il popolo degli Stati Uniti, nel segno della profonda e storica amicizia che lega i nostri due Paesi”. Mentre il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha ribadito, ricordando le vittime e ribadendo l’impegno dell’Italia contro ogni forma di terrorismo, minaccia globale a pace e sicurezza. Anche la Missione d’Italia all’Onu si e’ unita alle commemorazioni in un messaggio di solidarieta’ con la citta’ ospite delle Nazioni Unite, New York: “L’Italia e l’Onu sono oggi partner ancora piu’ forti per la prevenzione e il contrasto del terrorismo e dell’estremismo violento”. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli