8.9 C
New York
domenica, Luglio 21, 2024

SDGs: con Lavazza al Guggenheim il futuro delle campagne

NEW YORK, 23 FEBBRAIO – Il gigante del caffe’ Lavazza conferma il suo costante impegno nei confronti dell’arte, della cultura e della sostenibilità sostenendo la nuova e innovativa mostra “Countryside, The Future” al Solomon R. Guggenheim Museum. Un’installazione immersiva che occupa tutta l’iconica rotonda del museo: concepita per il Guggenheim dall’architetto e urbanista Rem Koolhaas e da Samir Bantal, Direttore di AMO – il think tank dell’Office for Metropolitan Architecture – la mostra esplora le radicali trasformazioni dei territori rurali e remoti, qui collettivamente identificati come “campagna”, lontani dalle città.

Da cinque anni in cantiere e aperta al pubblico dal 20 febbraio al 14 agosto, l’installazione occupa tutte e sei le rampe che compongono la Rotunda del museo con una parentesi anche esterna: davanti all’ingresso sulla Quinta strada è infatti esposto un modello di trattore usato tipicamente nelle coltivazioni industriali ed un container-serra per piante di pomodoro coltivate sotto delle luci LED rosa. Il lavoro di Koolhaas presenta una ricerca originale che affronta urgenti questioni ambientali, politiche e socioeconomiche basandosi sulla selezione di alcuni episodi circoscritti che aiutano a prevedere meglio le future condizioni mondiali. Questa mostra unisce perfettamente l’obiettivo del Guggenheim di sensibilizzare, tramite percorsi artistici, su tematiche globali, e l’obiettivo di Lavazza di affrontare le problematiche ambientali e sociali tramite progetti culturali di respiro internazionale.

“Questa mostra sviluppa l’idea di una nuova narrativa in cui la campagna diventa luogo di innovazione sociale, tecnologica e ambientale, in linea con la visione che abbiamo sviluppato noi tramite le azioni dirette verso le comunità di produttori di caffè”, spiega Francesca Lavazza, esponente della quarta generazione della famiglia alla guida dell’azienda e membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo. “Per Lavazza, l’innovazione culturale, la sostenibilità ambientale e la valorizzazione dei luoghi in cui operiamo sono aspetti chiave che indicano la via dello sviluppo responsabile. Aver trovato nel Guggenheim una controparte fervida e impegnata come noi nell’immaginare e costruire il futuro rende la nostra partnership ancora più significativa. E ringraziamo Rem Koolhaas per darci elementi di riflessione profonda. Il nostro obiettivo è quello di guardare con interesse ai movimenti culturali ed artistici, e trarne ispirazione per affrontare al meglio le sfide di domani.”

Trovare una convergenza tra discipline differenti e creare un dialogo e uno scambio tra mondi apparentemente distanti fa parte del metodo che spinge Lavazza ad adottare un approccio sistemico tramite partnership di eccellenza, in linea con i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 dell’ONU sottoscritti nel 2017.

L’impegno di Lavazza nelle questioni sociali e ambientali è alla base della decisione, nel 2019, di realizzare il progetto “TOward 2030. What Are You Doing?” Elaborata in sinergia con la Città di Torino, questa iniziativa – prima al mondo – ha lo scopo di trasformare gli obiettivi globali delle Nazioni Unite in 17 opere di street art realizzate da 17 artisti internazionali che hanno dato vita ai loro progetti artistici in 17 zone di Torino partendo da una visione comune. Anche in questo caso, Lavazza funge da agente di trasformazione e sviluppo sostenibile, prestando speciale attenzione ai linguaggi contemporanei.

La sponsorizzazione del Guggenheim da parte di Lavazza è iniziata nel 2014 con il sostegno della mostra “Italian Futurism, 1909–1944: Reconstructing the Universe”. Da allora Lavazza ha sostenuto altre cinque mostre ospitate nel celebre museo di New York. Nel 2016 Francesca Lavazza è stata invitata a far parte del Board of Trustees della Solomon R. Guggenheim Foundation. Nel 2017 Lavazza ha consolidato il proprio impegno nei confronti della Guggenheim Foundation avviando una collaborazione strategica con la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia. Nel 2019 Lavazza ha sostenuto la mostra “Artistic License: Six Takes on the Guggenheim Collection”, tenutasi nel Solomon R. Guggenheim Museum, a riprova del suo costante impegno a favore della promozione di progetti artistici e culturali in tutto il mondo.

“Countryside, The Future” è divisa in sei sezioni, una per ogni
rampa della Rotunda, e che rappresentano diversi temi: ridefinizione politica, tempo libero,  preservazione, nuove frontiere, popolazione. (@OnuItalia)

Alessandra Baldini
Alessandra Baldinihttps://onuitalia.com
Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli