8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

Unifil: sottosegretario Volpi a Shama, ‘Orgogliosi dell’alta qualità del vostro lavoro’

SHAMA, 23 MAGGIO – Il sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi ha fatto visita al contingente italiano Unifil in Libano ”per portare l’affetto del governo e degli italiani” ai soldati impegnati nel sud del paese e per ”rivolgere un pensiero ai caduti, anche italiani, sotto la bandiera delle Nazioni Unite”.

Durante la visita in Libano Volpi è stato ricevuto dal capo della Direzione della sicurezza generale libanese, Abbas Ibrahim, alla presenza dell‘ambasciatore d’Italia a Beirut, Massimo Marotti. Nel corso dei colloqui sono stati discussi la situazione regionale e i mezzi per rafforzare la cooperazione tra le parti.

Ai soldati italiani Volpi ha detto: ”Vi ringrazio per la dedizione, la passione e la competenza con cui svolgete il vostro lavoro, che fa aumentare di giorno in giorno la considerazione di cui gode l’Italia nella comunità internazionale e che assume ancora maggiore rilievo e responsabilità in virtù della doppia appartenenza che esprimete: quella nazionale e quella delle Nazioni Unite”.  ”Dobbiamo costruire qui, come altrove, la pace – ha aggiunto –  ma questo spesso ha un costo, come ricorda il cippo intitolato al sottotenente Andrea Millevoi. Il Paese e’ orgoglioso delle proprie Forze Armate e a tutti voi va la nostra gratitudine. Sono consapevole delle difficoltà dei rischi e dei sacrifici che la vostra missione comporta e di quanto sia onerosa per voi la lontananza dagli affetti familiari”

Infine Volpi ha assicurato di essere ”certo dell’alta qualità del lavoro che ogni giorno viene svolto per questa splendida Terra e per la popolazione libanese. Voi onorate una missione speciale e lo fate supportando la popolazione civile e addestrando le Forze Armate Libanesi, consentendo a questo Paese e tornare alla normalità”.

Maria Novella Topi
Maria Novella Topihttps://onuitalia.com
Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli