8.9 C
New York
sabato, Luglio 20, 2024

MIBIL: soldati italiani addestrano colleghi libanesi per manovre in ambiente montano

GHOSTA (LIBANO), 5 SETTEMBRE – Nella base militare libanese di Ghosta, alla presenza del Comandante della Missione Militare Bilaterale Italiana in Libano (MIBIL) Colonnello Angelo Sacco e del Comandante dell’Air Assault Regiment delle Lebanese Armed Forces Brigadier Generale Maroun Abou Halloun, ha avuto luogo la cerimonia di chiusura del corso Summer Special Mountain Warfare.
L’attività di addestramento, della durata di cinque settimane, è stata condotta da un Mobile Training Team composto da sette istruttori del 4° Reggimento Alpini Paracadutisti dell’Esercito Italiano e ha consentito di addestrare ventiquattro militari delle Forze Speciali libanesi.
Durante il corso i frequentatori hanno sviluppato conoscenze e capacità di movimento in sicurezza e combattimento in ambiente montano, superamento di ostacoli, nodi, discesa in corda. Si tratta di capacità che i soldati libanesi possono utilizzare anche in scenari di risposta a emergenze e pubbliche calamità in supporto alla popolazione civile.
Grazie alla collaborazione tra l’Air Assault Regiment e la MIBIL e con il lavoro degli Alpini Paracadutisti italiani è stata inoltre inaugurata una parete da arrampicata nella località Feytroun, che potrà essere utilizzata dalle forze armate libanesi per continuare ad addestrarsi e mettere in pratica gli insegnamenti acquisiti durante il corso.
Tutte le attività svolte in Teatro Operativo sono condotte sotto il coordinamento e secondo le direttive impartite dal Comando Operativo di Vertice Interforze (COVI).

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli