8.9 C
New York
mercoledì, Luglio 24, 2024

Clima, Ucraina, cooperazione internazionale, digitale: UE e ONU hanno sguardo comune

BRUXELLES, 14 LUGLIO – UE e Onu hanno ribadito l’importanza della cooperazione internazionale in un mondo sempre più polarizzato nel corso di una conferenza stampa congiunta tenutasi a Bruxelles dove il Segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres si trova per partecipare al Secondo dialogo di alto livello tra l’organismo mondiale e l‘Unione europea.
I due giorni di colloqui verteranno su temi quali l’invasione dell’Ucraina da parte della Russia e i suoi effetti a livello mondiale, il cambiamento climatico e le promesse e i pericoli della rivoluzione digitale.

Guterres e von der Leyen

La Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha espresso il fermo impegno per una forte partnership con le Nazioni Unite di fronte a queste sfide senza precedenti. ”Sappiamo entrambi che possiamo affrontarle solo attraverso la cooperazione internazionale, ora più che mai. In altre parole, questo significa che il mondo ha bisogno delle Nazioni Unite ora più che mai”, ha dichiarato.
Nell’agenda dei colloqui von der Leyen ha citato il ‘grande tema’ delle esportazioni di grano dell’Ucraina mentre la guerra è in corso e ha ringraziato Guterres per i suoi ”instancabili sforzi per estendere l‘Iniziativa per il grano del Mar Nero”, l’accordo firmato dalle Nazioni Unite lo scorso luglio e destinato a scadere a giorni. ”Il mondo ne ha bisogno – ha detto – La Russia ha la responsabilità di prolungarlo, altrimenti la conseguenza sarà l’insicurezza alimentare globale. Quindi ora la palla è nel campo del Presidente Putin e il mondo sta a guardare”. Infine ha sottolineato il sostegno dell’UE al piano di pace presentato dal Presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ”perché si basa esattamente sui principi della Carta delle Nazioni Unite e ogni parola è dedotta dalle risoluzioni dell’ONU”.
Guterres ha osservato che il dialogo si svolge ”in un momento in cui la cooperazione internazionale è messa in discussione alla base” e ha ringraziato l’UE per il suo contributo agli sforzi delle Nazioni Unite in settori quali l’azione per il clima, lo sviluppo sostenibile, la pace e la sicurezza, i diritti umani e la parità di genere.
”Viviamo in un mondo sempre più multipolare e questo richiede forme rafforzate di cooperazione e di governance multilaterale, ancorate al diritto internazionale. L’Unione europea deve essere un pilastro essenziale di questo nuovo ordine globale”, ha affermato sottolineando la necessità di lavorare insieme per colmare le divisioni politiche e ricostruire la fiducia tra i Paesi, perchè ”non abbiamo un momento da perdere”.
Appello all’azione per il clima
Con gli sforzi per lo sviluppo sostenibile in affanno, Guterres ha sottolineato come l’UE possa svolgere un ruolo nella trasformazione del sistema finanziario globale ”in modo che funzioni per tutti e svolga il suo compito di rete di sicurezza globale”.
Per quanto riguarda il cambiamento climatico, ha sottolineato la necessità di una maggiore cooperazione internazionale sia sulla mitigazione che sulla giustizia climatica ribadendo la sua richiesta di un patto di solidarietà climatica che veda le nazioni più ricche e inquinanti fare uno sforzo in più per ridurre le emissioni. Guterres ha inoltre sottolineato la necessità che i governi, le organizzazioni regionali, il settore privato e la società civile garantiscano che la tecnologia sia al servizio dei diritti umani e del bene comune.
Il primo dialogo ad alto livello tra l’UE e le Nazioni Unite si è tenuto lo scorso luglio alle porte di New York.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli