8.9 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

SDG: a luglio a Roma i premi per le Azioni per lo Sviluppo Sostenibile dell’ONU

ROMA, 2 MAGGIO – I premi per le Azioni per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite del 2023 saranno presentati a Roma a luglio, e la scadenza per le domande e le candidature è stata prorogata al 7 maggio.
”Invitiamo tutti gli attivisti a presentare oggi la loro candidatura per avere la possibilità di diventare finalisti dei premi e di unirsi a noi a Roma per celebrare le loro azioni globali per la sostenibilità e gli sforzi in corso nell’affrontare le sfide globali e chiedere conto ai responsabili delle decisioni prese”, ha dichiarato Marina Ponti, Direttrice Globale della Campagna per le Azioni degli SDG delle Nazioni Unite.
Ponti ha notato che il 2022 è stato un anno fondamentale per la Campagna, un’iniziativa lanciata dal Segretario Generale dell’ONU per mobilitare le persone di tutto il mondo intorno ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, che includono la fine della povertà estrema, la riduzione delle disuguaglianze e la lotta ai cambiamenti climatici entro il 2030.
”Abbiamo superato tutte le aspettative e abbiamo mobilitato quasi 150 milioni di persone in tutto il mondo per agire per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile – ha spiegato – Ora vogliamo riconoscere e celebrare proprio quelle persone che hanno fatto la differenza sul campo, cambiando la narrazione sulla crisi climatica, sulle disuguaglianze di genere e sull’insicurezza alimentare, gettando le basi per un futuro più sostenibile ed equo per tutti”.
La cerimonia di premiazione dell’anno scorso si è tenuta a Bonn, in Germania, e ha ricevuto oltre 3.000 domande provenienti da 150 paesi, mentre l’evento di quest’anno si terrà il 24 luglio a Roma, in concomitanza con il Momento di Bilancio dei Sistemi Alimentari dell’ONU, quando i paesi esamineranno i progressi compiuti nella trasformazione dei sistemi alimentari in tutto il mondo.
Tra i vincitori del passato c’è Hamzat B. Lawal, fondatore dell’organizzazione anti-corruzione Follow the Money con sede in Nigeria, che lavora per stimolare il cambiamento sociale e destabilizzare lo status quo creando modelli di responsabilità sociale per monitorare la spesa governativa e gli aiuti internazionali, facendo emergere la corruzione e rivelando al pubblico quanto siano efficaci i progetti di sviluppo sociale locali.
”Vincere un Premio per le Azioni degli SDG delle Nazioni Unite è stato un momento che ha cambiato la vita, sia per l’iniziativa, sia per il team”, ha detto Lawal. ”Non solo ci ha permesso di rafforzare la nostra struttura interna di governance, ma soprattutto il Premio ha migliorato la nostra credibilità nel responsabilizzare i governi e favorire la trasparenza”. Dopo aver vinto nel 2019, Follow the Money ha aumentato la sua presenza in tutta l’Africa, passando da quattro paesi a un totale di nove, attirando anche l’interesse delle Americhe e dell’Asia.
Anche gli altri finalisti hanno continuato a lasciare il loro segno nelle comunità locali e globali, tra cui Srishti Bakshi, una marketer diventata attivista per i diritti delle donne, che si è impegnata in una marcia di 3.800 chilometri attraverso 12 stati indiani per mettere in evidenza le cause alla radice della violenza contro le donne.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli