8.9 C
New York
sabato, Luglio 20, 2024

UNESCO: da domani esame candidature; Italia con Bologna, Padova, Terme e faggete

ROMA, 15 LUGLIO – Dopo un anno di fermo dovuto alla pandemia di Covid 19 si apre domani la 44a sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO che sarà ospitata dalla città di Fuzhou in Cina e si svolgerà online fino al 31 luglio. L’agenzia dell’Onu affronterà i temi oggi di attualità e le questioni rimaste in sospeso dallo scorso anno. La sessione sarà presieduta da Tian Xuejun, viceministro cinese dell’Istruzione e direttore della Commissione nazionale cinese per l’UNESCO.

Faggete

Nel corso dei lavori saranno esaminate 42 candidature alla Lista del Patrimonio Mondiale, di cui 24 presentate per il 2020 e 18 per il 2021. Tra questi ci sono 35 siti culturali, 6 naturali e uno misto (sia culturale che naturale).
Domani la direttrice generale dell’UNESCO Audrey Azoulay parteciperà all’apertura della sessione durante il quale il Comitato esaminerà in particolare lo stato di conservazione di 255 siti già iscritti nell’elenco del patrimonio mondiale, 53 dei quali figurano anche nell’elenco del patrimonio mondiale in pericolo.
Dal 24 luglio il Comitato del Patrimonio Mondiale comincerà a esaminare ed iscrivere i siti nominati nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO, a partire dalle candidature che non hanno potuto essere riviste l’anno scorso.

Portici di Bologna

L’Italia è presente nelle varie sezioni delle candidature con i Portici di Bologna, la Cappella degli Scrovegni di Padova, le antiche faggete primordiali, le grandi Terme d’Europa. Ecco un elenco completo delle candidature 2020/2021:
CANDIDATURE  2020
Siti naturali
• Georgia, foreste pluviali colchiche e zone umide
• Giappone, isola di Amami-Oshima, isola di Tokunoshima, parte settentrionale dell’isola di Okinawa e isola di Iriomote
• Repubblica di Corea, Getbol, Korean Tidal Flat
• Slovenia, Carso classico
• Thailandia, complesso forestale di Kaeng Krachan
Siti culturali e naturali misti
• Etiopia, Holqa Sof Umar: Patrimonio Naturale e Culturale (Sof Umar: Grotte del Mistero)
Siti culturali
• Austria / Belgio / Cechia / Francia / Germania / Italia / Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Le Grandi Terme d’Europa
• Austria / Germania / Ungheria / Slovacchia, Frontiere dell’Impero Romano – Il Limes del Danubio (Segmento Occidentale)
• Belgio / Paesi Bassi Colonie di Benevolenza
• Brasile, Sítio Roberto Burle Marx
• Cina, Quanzhou: Emporio del mondo in Song-Yuan Cina
• Repubblica Dominicana, Sito Storico e Archeologico di La Isabela
• Francia, faro di Cordouan
• Germania, Mathildenhöhe Darmstadt
• Grecia, Fortezza di Spinalonga
• India, I gloriosi templi e porte kakatiya – Tempio rudreshwara (Ramappa), Palampet, Jayashankar Bhupalpally District, Stato di Telangana
• Iran (Repubblica Islamica di), Ferrovia Trans-Iraniana
Italia, ‘Padova Urbs picta’,la Cappella degli Scrovegni di Giotto e i cicli affrescati trecenteschi di Padova
• Mongolia, monumenti di pietra di cervo e siti correlati, il cuore della cultura dell’età del bronzo
• Paesi Bassi, Linee olandesi di difesa delle acque [estensione della “Linea di difesa di Amsterdam”, iscritta nel 1996]
• Perù, Osservatorio Solare Chankillo e centro cerimoniale
• Romania, paesaggio minerario di Roșia Montană
• Arabia Saudita, Arti della Roccia Culturale a Ḥimā Najrān
• Spagna, Paseo del Prado e Buen Retiro, un paesaggio di Arti e Scienze
• Turchia, tumulo di Arslantepe
• Uruguay, Il lavoro dell’ingegnere Eladio Dieste: Chiesa di Atlántida

La Chiesa di Atlantida

2021 Nominations

Siti naturali

• Gabon, Parco nazionale di Ivindo
• Bosnia-Erzegovina / Cechia / Francia / Italia / Montenegro / Macedonia del Nord / Polonia / Serbia / Slovacchia / Svizzera, faggete antiche e primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa [estensione delle “Foreste di faggi antichi e primordiali dei Carpazi e di altre regioni d’Europa”, iscritte nel 2007, estensioni nel 2011 e 2017]

Siti culturali
• Cile, insediamento e mummificazione artificiale della cultura di Chinchorro nella regione di Arica e Parinacota
• Costa d’Avorio, moschee in stile sudanese nella Costa d’Avorio settentrionale
• Francia, Nizza capitale del turismo-riviera
• Germania, Siti ShUM di Spira, Worms e Magonza
• Germania / Paesi Bassi, Frontiere dell’Impero
Romano – Il basso tedesco Limes

India, Dholavira: A Harappan City
• Iran (Repubblica Islamica di), Paesaggio Culturale di Hawraman/Uramanat
Italia, I Portici di Bologna
• Giappone, siti preistorici jomon nel Nord del Giappone
• Jordan, As-Salt – Il luogo della tolleranza e dell’ospitalità urbana
• Lettonia, complesso archeologico grobiea
• Messico, Ensemble Francescano del Monastero e Cattedrale di Nostra Signora dell’Assunzione di Tlaxcala [estensione dei “Primi monasteri del XVI secolo sulle pendici di Popocatepetl”, iscritto nel 1994]

Costa d’Avorio

• Polonia, cantiere navale di Danzica – il luogo di nascita di “Solidarność” e il simbolo della caduta della cortina di ferro in Europa
• Federazione Russa, Petroglifi del Lago Onega e del Mar Bianco
• Slovenia, le opere di Jože Plečnik a Lubiana – Human Centred Urban Design
• Spagna, Ribeira Sacra
• Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, The Slate Landscape of Northwest Wales
Il Comitato del Patrimonio Mondiale ha finora iscritto 1.121 siti in 167 paesi nella lista del patrimonio mondiale. Composto da rappresentanti di 21 Stati parti della Convenzione sul patrimonio mondiale, il Comitato è incaricato dell’attuazione della convenzione. L’Italia è con la Cina il paese al mondo con più siti UNESCO.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli