8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

Pride LGBTI: Italia ricorda la sua Stonewell, si impegna a difendere diritti

NEW YORK, 28 GIUGNO – Ogni paese ha la sua Stonewall. Per l’Italia, la svolta nella lotta per i diritti LGBTI è avvenuta a Sanremo il 5 aprile 1972. Quel giorno, un piccolo gruppo di manifestanti insceno’ una protesta contro il Congresso Internazionale di Sessuologia organizzato dal CIS (Centro Italiano di Sessuologia). L’incontro al Casinò Matutia di Sanremo era stato convocato per discutere di “comportamenti devianti nella sessualità umana”, con particolare riferimento all’omosessualità.

La protesta contro la condanna psichiatrica delle condotte omosessuali e il ricorso alla cosiddetta “terapia della conversione” è stata ricordata oggi dal vice rappresentante permanente italiano, Stefano Stefanile, durante una “sfida” dei membri del Core Group LGBTI delle Nazioni Unite a raccontare storie nazionali e a ribadire il loro sostegno alla diversità e all’uguaglianza LGBTI.

“I manifestanti quel giorno si rivolsero contro un congresso di sessuologia, e in particolare contro alcune teorie che considerano l’omosessualità come una malattia o un comportamento distorto. Questa legacy ci ricorda l’importanza di lavorare insieme per un mondo basato sull’inclusività dove tutti possano vivere liberi e uguali, in uno sforzo ancora più significativo oggi, mentre lavoriamo per uscire migliori da una pandemia che ha esacerbato le disuguaglianze e generato l’aumento della discriminazione e dell’esclusione sociale delle persone LBGTI”, ha detto Stefanile in un messaggio pubblicato su Twitter.

Giugno è il mese del Pride LGBTI in tutto il mondo: la ricorrenza e’ ispirata ai riots di Stonewall a New York nel 1969. Una serie di manifestazioni spontanee da parte dei membri della comunità gay si tennero in quei giorni in risposta a un raid della polizia iniziato nelle prime ore del mattino del 28 giugno 1969 contro lo Stonewall Inn nel quartiere del Greenwich Village. I clienti dello Stonewall, di altri bar per lesbiche e gay del Village e gente del quartiere reagirono quando la polizia divenne violenta. Le rivolte sono considerate uno spartiacque che ha trasformato il movimento di liberazione dei gay e la lotta del ventesimo secolo per i diritti LGBTI negli Stati Uniti. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli