8.9 C
New York
domenica, Luglio 21, 2024

Esperta ONU per la prima volta in Italia per esaminare lo stato del diritto all’alimentazione

GINEVRA, 16 GENNAIO – La Relatrice Speciale ONU sul diritto all’alimentazione, Hilal Elver, sarà in missione in Italia dal 20 al 31 gennaio 2020 per valutare gli sforzi fatti in materia dal governo. Si tratta della prima visita effettuata da un esperto indipendente ONU sul tema del diritto all’alimentazione. L’Italia ha messo il diritto all’alimentazione al centro dell’anno di Expo Milano 2015.

“L’obiettivo della mia missione è impegnarmi in confronti costruttivi per individuare sia le pratiche virtuose sia le sfide ancora irrisolte e fornire al governo e ad altri attori della società civile raccomandazioni utili,” ha affermato l’esperta turca, nominata Relatrice Speciale sul Diritto all’Alimentazione  dal Consiglio dei Diritti Umani nel 2014.

“Esaminerò lo stato di attuazione del diritto all’alimentazione in Italia e approfondirò la mia conoscenza delle politiche agricole e alimentari che hanno un impatto sull’esistenza della gente”, ha aggiunto la relatrice.

Nella sua missione Elmer visiterà Roma e altre città in Lazio, Lombardia, Toscana, Piemonte, Puglia e Sicilia, incontrando funzionari pubblici a livello centrale e locale, membri del Parlamento, rappresentanti di organizzazioni della società civile, lavoratori migranti, agricoltori, attivisti e accademici.

“Ho in programma tra l’altro di valutare il ruolo che il settore agricolo e il sistema alimentare esercitano sull’accesso delle persone a una nutrizione adeguata; il ruolo delle autorità locali; l’accesso alla terra per i giovani e i gruppi vulnerabili; organizzazioni e comunità di fattorie urbane; l’uso di pesticidi e agenti chimici in agricoltura; il ruolo delle attività illecite nel sistema alimentare e l’impatto all’estero dei gruppi alimentari italiani”, ha continuato Hilal Elver.

Particolare considerazione sara’ data alla precaria situazione dei lavoratori migranti, che svolgono un ruolo importante nell’agricoltura italiana ma sono spesso sottopagati e lavorano in condizioni difficili: “Inoltre, esaminerò la situazione di quanti – migranti, poveri urbani e rurali, rifugiati, Rom e piccoli agricoltori – scontino in maniera sproporzionata le violazioni del diritto all’alimentazione”.

Hilal Elver presenterà i risultati preliminari della sua missione in una conferenza stampa venerdì 31 gennaio 2020 alle ore 11:30 presso l’Istituto Lugi Sturzo, Via delle Coppelle 35, Roma. La Relatrice Speciale presenterà il rapporto finale alla sessione del Consiglio dei Diritti Umani a Ginevra nel marzo di quest’anno.

Hilal Elver è una docente universitaria, co-direttrice del Progetto su Cambiamento climatico globale, Sicurezza umana, e Democrazia a cura del Centro per gli Studi globali e internazionali Orfalea e distinguished fellow all’Università di California Los Angeles Law School (UCLA) Resnick Food Law and Policy Center.

I Relatori Speciali fanno parte delle Procedure Speciali del Consiglio dei Diritti Umani, la maggiore struttura di esperti indipendenti nel Sistema ONU dei Diritti umani, termine che designa i meccanismi indipendenti di indagine e monitoraggio del Consiglio che considerano sia specifiche situazioni nazionali sia contesti tematici ovunque nel mondo. Gli esperti delle Procedure Speciali lavorano su base volontaria; non sono personale ONU e non ricevono un salario per la loro attività. Sono indipendenti da qualsiasi governo o organizzazione e prestano servizio nella loro veste individuale. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli