8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

Disabilita’ e Inclusione: con Locatelli sei associazioni in rete, “la sfida si vince insieme”

NEW YORK, 12 GIUGNO – “Sulla disabilita’ la sfida si vince assieme, ma solo se andiamo tutti nella stessa direzione: governi, famiglie, associazioni del terzo settore, singoli cittadini”: in un anno particolarmente importante per l’Italia alle Nazioni Unite la Ministra per le disabilita’ Alessandra Locatelli ha portato all’Onu “non solo la testimonianza della  grande riforma avviata dal governo Meloni sulla presa in carico delle persone con disabilita’, in modo da superare le frammentazioni e semplificare i percorsi, ma anche con la dimostrazione concreta della nostra visione per il futuro” che passa anche attraverso il lavoro di sei associazioni nel settore del food che hanno puntato sull’offerta a ragazzi disabili un lavoro stabile e di qualita’.

Luna BluAlcune di queste sono famose come PizzaAut di Nino Acampora che ha cucinato per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella o Tortellante che fa capo a Massimo Bottura, ma all’Onu sono venuti anche i ragazzi del pastificio spezzino Luna Blu, Cooperativa associata all’ANGSA, che hanno preparato per i Delegati ONU e il personale dell’Assemblea delle Nazioni Unite le casarecce al pesto, e poi Breakcotto, che opera nel settore del vending e il cui slogan e’ La Ristorazione Diversamente Automatica, Rulli Food di Finale Emilia e la fattoria didattica e sociale Rurabilandia dove i ragazzi con disabilità collaborano con gli operatori, interagiscono con gli ospiti e affrontano un percorso di  formazione e di inserimento lavorativo in agricoltura. Lo chef della Federazione Italiana Cuochi Antonio Ciotola che ha perso la vista per lo scoppio di un fuoco artificiale ha accompagnato all’Onu le associazioni: “Vivo di ricordi, con un sguardo al passato, al presente e al futuro”, ha detto il cuoco, che di recente ha cucinato per Papa Francesco e che ha ricevuto dal Pontefice un complimento che lo ha fatto ridere: “Credo nelle sue ricette alla cieca”.

La scelta del tema del side event coniuga il tema della disabilita’ a quello della cucina italiana, eccellenza del nostro Paese candidata all’inclusione nelle liste dell’UNESCO, ha detto Locatelli incontrando i media al Palazzo di Vetro. Le associazioni sono a loro volta in prima linea nel passaggio dal mero assistenzialismo a un percorso di valorizzazione della persona, dei talenti e delle competenze specifiche di ogni persona.

LocatelliAcampora ha dato voce a due camerieri che lavorano nelle sue pizzerie: “Lorenzo, un ragazzo autistico che per quattro anni e’ stato in un centro diurno per ragazzi disabili a fare lavoretti di ceramica, dopo un contratto con noi a tempo pieno a tempo indeterminato mi ha detto: ‘Li’ morivo un po’ ogni giorno, qui sono rinato”. Mentre Andrea gli ha spiegato perche’ si impegna nel lavoro: “Perche’, se il ristorante va bene, potrai assumere un altro  ragazzo come me”. Il team di PizzaAut ha cucinato per il presidente della Repubblica Sergio Mattarella una “Pizza Articolo Uno” con la scritta “L’Italia e’ uja Repubblica fondata anche sul nostro lavoro” e si e’ visto citato dal capo dello Stato nel discorso alla Nazione: “Nei sorrisi e negli abbracci dei ragazzi di PizzaAut ho trovato i valori della Costituzione italiana”.

PizzautL’evento di oggi all’Onu, nell’ambito della 17esima Sessione della Conferenza degli Stati Parte della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità,  e’ stato organizzato dall’Italia con Stati Uniti, Ghana, Education Disability Forum e Lions. Ha preparato la strada al primo G7 sulla disabilita’, che la Locatelli ospitera’ dal 14 al 16 ottobre in Umbria: “Per la prima volta nella storia – ha detto la Ministra che oggi presso la sede della Rappresentanza Permanente ha incontrato rappresentanti dei Paesi G7 – le delegazioni saranno ricevute da me non in un palazzo, ma nella piazza della Basilica dei Frati Minori di Assisi, un luogo simbolo di partecipazione, inclusione, pace e coinvolgimento per tutti”. (@OnuItalia)

 

 

Alessandra Baldini
Alessandra Baldinihttps://onuitalia.com
Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli