8.9 C
New York
mercoledì, Maggio 29, 2024

Il calcio italiano protagonista all’Onu con Gravina e Buffon

NEW YORK, 23 MARZO – Il calcio italiano protagonista all’ONU: “Alla fine dell’estate scorsa abbiamo presentato un progetto legato al tema della sostenibilità che ha avuto molto successo a livello internazionale: si basa su undici politiche e 70 obiettivi strategici chiari monitorabili e realizzabili su cui ci stiamo impegnando”, ha spiegato il presidente della Figc, Gabriele Gravina, consegnando nelle mani dell’ambasciatore Maurizio Massari la strategia 2030 di sostenibilità degli Azzurri, redatta sulla base dell’Agenda 2030 dell’Onu e aggiornata per il settore calcio dalla Uefa.

L’incontro si e’ svolto nella sede della Rappresentanza Permanente dell’Italia all’Onu. Con Gravina ha partecipato all’evento il capo delegazione della Nazionale, Gianluigi Buffon. La Nazionale italiana nei prossimi giorni giochera’ domani in New Jersey in una amichevole con l’Ecuador dopo la prima tappa a Fort Lauderdale.

La Figc e’ la prima federazione sportiva in Italia a dotarsi di un documento strategico di questo tipo. L’obiettivo è “ampliare un canale legato ad alcune convenzioni con molti Paesi, mettere alcune eccellenze del mondo del calcio a disposizione di Paesi che lo chiedono”, ha spiegato Gravina riferendosi anche “al materiale tecnico, ci sono Paesi dove non si riescono a completare i campionati perche’ mancano i palloni, e ancora nel campo della formazione”.

Il presidente della Figc ha sottolineato l’importanza della dimensione
proattiva del calcio per “abbattere una serie di staccionate, avvicinare culture non sempre dialoganti”. Il calcio “è uno degli elementi utili per arrivare anche a forme di pacificazione generalizzate”. Mentre Massari ha osservato che “stiamo portando avanti progetti nel Mediterraneo e in Africa, con un campo per giovani e giovanissimi dall’Uganda alla Giordania. E stiamo avviando iniziative per raccontare storie di giovani calciatori e consentirgli di allenarsi con squadre di serie A”.

L’Italia ha intanto co-sponsorizzato una bozza di risoluzione dell’Assemblea Generale Onu che verrà approvata nelle prossime settimane e che istituira’ la Giornata internazionale del calcio il 25 maggio: “Un segnale per ridurre esclusioni e discriminazioni”, ha detto Massari sottolineando “l’importanza del calcio e dello sport come asset anche di politica estera”: “L’Italia si è molto impegnata negli ultimi anni nella diplomazia sportiva e il calcio è uno degli strumenti di soft power. Alle Nazioni Unite ha un significato particolare come valore universale, di sostenibilità, strumento di apertura, di potenziamento del ruolo di giovani donne e anche disabili”. (@OnuItalia)

 

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli