8.9 C
New York
venerdì, Luglio 19, 2024

Agenda 2030: Cirielli, SDG 16 deve essere la nostra bussola

ROMA, 30 MAGGIO – L’obiettivo di sviluppo sostenibile 16 dell’Agenda 2030 deve essere “la nostra bussola per migliorare il rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni, rafforzare lo sviluppo e contrastare l’impunità dei potenti e dei prepotenti”. Lo ha detto oggi a Roma il vice ministro degli Esteri, Edmondo Cirielli, aprendo alla Farnesina i lavori della quarta edizione della Conferenza globale sullo stato di attuazione dell’Obiettivo 16, quello cioe’ che mira a promuovere società pacifiche e inclusive per lo sviluppo, fornire accesso alla giustizia per tutti e costruire istituzioni efficaci, responsabili e inclusive a tutti i livelli.

Cirielli SDG16“Siamo in ritardo nel raggiungimento degli obiettivi dell’Agenda 2030 a causa delle sfide globali che il mondo si è trovato ad affrontare, ma l’Italia è pronta a fare la sua parte perchè insieme potremo tornare sui binari fissati”, ha dichiarato il Viceministro osservando che “la guerra ha destabilizzato l’ordine mondiale come lo avevamo conosciuto negli ultimi 70 anni e la pandemia, in molte parti del mondo ha contribuito ad esacerbare fragilità già esistenti e messo alla prova la resilienza delle istituzioni pubbliche”. Cirielli ha osservato che i cambiamenti climatici e la crescita dell’inflazione stanno aumentando le disuguaglianze tra il nord e il sud del mondo e incrinando la fiducia nelle istituzioni: ecco dunque che “lo stato di diritto, i diritti umani, la giustizia e la lotta alla corruzione, cioe’ l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 16, devono essere la nostra bussola valoriale per migliorare il rapporto di fiducia tra cittadini e istituzioni, rafforzare lo sviluppo e contrastare l’impunità dei potenti e dei prepotenti”.

La conferenza, che si è aperta alla Farnesina con un messaggio di saluto della vice segretaria generale delle Nazioni Unite, Amina Mohammed, secondo cui “la sola rotta per un mondo più sicuro e sostenibile è l’attuazione dello stato di diritto” , è stata organizzata dal Ministero degli Affari Esteri insieme al Dipartimento delle Nazioni Unite per gli Affari Economici e Sociali (UNDESA) e all’Organizzazione Internazionale per il Diritto dello Sviluppo (IDLO). Alla giornata di domani, che sarà aperta dal ministro Tajani, dedicata alla sicurezza alimentare e ai cambiamenti climatici, è prevista la partecipazione del Direttore Generale della FAO, Qu Dongyu, e la Direttrice Esecutiva del PAM, Cindy McCain. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli