8.9 C
New York
mercoledì, Luglio 24, 2024

Agenda 2030: Italia all’ONU Roma promuove evento sull’olio

ROMA, 23 MAGGIO – La Rappresentanza Permanente d’Italia presso le Agenzie delle Nazioni Unite a Roma e il Segretariato dei Sistemi del Patrimonio Agricolo di Rilevanza Mondiale (GIAHS) si uniscono per un evento che mira a promuovere uno dei prodotti di eccellenza dell’agricoltura italiana. Giovedì 26 maggio avrà infatti luogo, a partire dalle ore 10:30 (CET), il webinar “Liscio come l’olio. Alla scoperta di tradizioni, proprietà e benefici dell’olio d’oliva e degli altri oli vegetali tradizionali”.

Parte dell’iniziativa “I principi della Dieta Mediterranea per l’Agenda 2030”, l’evento ha come obiettivo quello di mettere in risalto l’olio di oliva, oltre agli oli vegetali tradizionalmente prodotti dalle colture locali, nel suo intrinseco valore culturale, gastronomico ed socio-economico, al fine di sensibilizzare i partecipanti al contributo del tema per il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs). A tal proposito, lo scambio di informazioni sarà favorito dalla molteplicità degli stakeholder che interverranno, soggetti provenienti da vari settori, a partire dagli agricoltori, passando per imprenditori, accademici e rappresentanti della pubblica amministrazione e delle principali organizzazioni internazionali.

Tra gli altri, interverranno la Rappresentante Permanente d’Italia presso le Agenzie delle Nazioni Unite a Roma, Ambasciatrice Vincenza Lomonaco, il Segretario Generale della Farnesina Ettore Sequi, e per la FAO il Direttore dell’Ufficio Cambiamenti Climatici, Biodiversità e Ambiente, Eduardo Mansur, la Direttrice della Divisione Cibo e Nutrizione, Lynette Neufeld, e la Senior Nutritionist Fatima Hachem. Tra gli accademici, il prof. Mauro Agnoletti dall’Università di Firenze, la Prof.ssa Elisabetta Moro (Napoli), il prof. Pietro Paganini (John Cabot, Roma), ed infine il prof. Saïd Gharby, che porterà dal Marocco un contributo sull’olio di Argan.

Poi, la Presidente del Settore Olio d’Oliva dell’Assitol Anna Cane, Andrea Gaudenzi dell’omonimo frantoio in rappresentanza dei produttori, il Dirigente di Ricerca del CREA Marco Scortichini, la Manager del GIAHS Teresa Adell Pons, e due contributi dall’Estremo oriente, del Direttore del settore Olio di crusca di riso della Tsuno Foods Mayu Aizawa dal Giappone e dell’esperto del Museo di Torreya Jinchang Li, con un contributo riguardo all’olio di Torreya, un arbusto aghiforme presente per lo più in Asia orientale.

Di seguito il link per registrarsi al webinar, che sarà tradotto simultaneamente nelle cinque lingue ufficiali dell’ONU e in italiano.

https://fao.zoom.us/webinar/register/WN_wk4YG1y-Tfqh8u6z7jeE4g (@OnuItalia)

 

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli