8.9 C
New York
sabato, Maggio 18, 2024

Nucleare: capo CTBTO a Roma, Ucraina “monito per totale messa al bando test”

ROMA, 9 APRILE – Il Segretario esecutivo del CTBTO (Comprehensive Nuclear-Test-Ban Treaty Organization), Robert Floyd, ha partecipato a Roma alla 22esima Conferenza Edoardo Amaldi, e al centro del suo intervento sono stati i progressi fatti dal Trattato per il bando degli esperimenti nucleari (CTBT) negli ultimi 25 anni. Ma l’attuale situazione internazionale e’ un “severo monito della posta in gioco e della necessita’ di avere una data legalmente vincolante e verificabile per la fine agli esperimenti atomici”.

“La strada verso il disarmo nucleare e forse lunga e’ tortuosa, ma ci sono semplici passi che si possono fare anche ora per un mondo libero dalle armi atomico”, ha detto Floyd.  La conferenza, organizzata dall’Accademia Nazionale dei Lincei in collaborazione con la National Academy of Sciences statunitense con il titolo Nuclear Risks and Arms Control: Problems and Progress in the Time of Pandemics and War, si e’ svolta dal 6 all’8 aprile a Palazzo Corsini sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e del Ministero dell’Università e della Ricerca.

Durante la visita in Italia, Floyd ha fatto tappa ai laboratori dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: ha ringraziato l’Italia per il suo apporto a livello internazionale, mai interrotto anche durante fase acuta della pandemia, ospitando ad esempio uno dei 16 laboratori del CTBT sui radionuclidi. Ha anche fatto tappa al Tsunami Alert Center dell’Istituto Nazionale di di Geologia e Vulcanologia e incontrato il Sottosegretario agli Esteri Benedetto Della Vedova, un forte sostenitore del CTBT.

Edoardo Amaldi, morto nel 1989, fu uno dei ragazzi di Via Panisperna, il più giovane (almeno fino all’arrivo di Bruno Pontecorvo), ma forse quello che più riusci’ a mantenere viva l’eredità dell’esperienza unica iniziata tra le mura del famoso Istituto di Fisica e lo scienziato a cui piu’ si deve se nel dopoguerra l’Italia riuscì a risollevarsi dall’isolamento culturale e scientifico e a ritornare all’avanguardia nel panorama della ricerca internazionale. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli