8.9 C
New York
sabato, Maggio 18, 2024

Agenda 2030: Fondo Onu aumenta investimenti sostenibili per finanza innovativa

ROMA, 5 FEBBRAIO – Il Fondo congiunto SDG delle Nazioni Unite ha annunciato ulteriori 54,5 milioni di dollari in investimenti per progetti in cinque paesi, per cercare di riportare in carreggiata gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) dell’Agenda 2030.
“Il Fondo è in grado di colmare il divario nell’impact investing”, ha dichiarato Hiro Mizuno, inviato speciale delle Nazioni Unite per la finanza innovativa e gli investimenti sostenibili, aggiungendo che offre “un modello di investimento sostenibile sfruttando il potere dei mercati per accelerare le imprese, responsabilizzare le comunità e fornire un chiaro percorso verso l’autosufficienza”. Dalla salute in un mondo ancora afflitto dalla pandemia di COVID-19 all’empowerment dei giovani e ai cambiamenti climatici, gli investimenti risponderanno alle sfide del nostro tempo, ha affermato il Fondo in un comunicato stampa. Kenya, Madagascar, Macedonia del Nord, Suriname e Zimbabwe sono stati selezionati tra le proposte presentate da oltre 100 paesi, come le più impattanti e pronte per gli investimenti.
Sotto la guida dei coordinatori residenti delle Nazioni Unite, l’attuazione di programmi di investimento alimenterà l’azione dell’Onu nelle cinque nazioni, inaugurando una nuova generazione di azioni collaborative da parte dell’organizzazione, del governo, della società civile e degli investitori del settore privato. Gli investimenti includono una piattaforma che incoraggia sane abitudini sessuali e riproduttive e la prevenzione dell’HIV in Kenya. Il Madagascar utilizzerà una varietà di strumenti finanziari, tra cui un fondo sovrano di nuova costituzione, per finanziare progetti di energia rinnovabile ed espandere l’accesso a un’energia sostenibile e a prezzi accessibili.
Il nuovo strumento di finanziamento verde della Macedonia del Nord contribuirà a finanziare una transizione verso l’energia rinnovabile ed efficiente per le famiglie e le imprese.
Nel frattempo il Suriname implementerà un innovativo strumento di garanzia per facilitare l’accesso al credito, un incubatore di imprese e una cooperativa di proprietà degli agricoltori, per sviluppare una catena del valore sostenibile e resiliente per l’industria dell’ananas del paese.E con un focus sull’emancipazione delle donne e sulla partecipazione dei giovani, lo Zimbabwe è pronto a lanciare un fondo per le energie rinnovabili per avviare lo sviluppo del sistema e delle infrastrutture di energia rinnovabile del paese.
L’annuncio di oggi arriva meno di un anno dopo che il Fondo ha lanciato il suo primo investimento di 41 milioni di dollari per quattro programmi di trasformazione in Fiji, Indonesia, Malawi e Uruguay.
L’anno scorso è stato aggiunto un programma da 17,9 milioni di dollari in Papua Nuova Guinea e, con l’aggiunta di questi cinque nuovi programmi, il portafoglio di investimenti del Joint SDG Fund crescerà fino a 114 milioni di dollari. Si prevede che il portafoglio farà leva per 5 miliardi di dollari verso gli SDG nei 10 paesi coinvolti.
MODELLO SOSTENIBILEIl Joint SDG Fund è anche impegnato a lavorare con partner e donatori per mobilitare risorse aggiuntive per finanziare proposte di successo presentate da Barbados, Ghana e Ruanda.
Istituito dall’Assemblea generale, il Fondo congiunto SDG delle Nazioni Unite è un fondo fiduciario multipartner che sostiene gli Stati membri riducendo i rischi per investimenti che accelerano il raggiungimento degli OSS. Nella corsa all’attuazione dell’Agenda 2030, mira a erogare un miliardo di dollari in sovvenzioni all’anno – con il filo conduttore tra tutti i programmi, per sfruttare le sovvenzioni multimilionarie assegnate dal Fondo congiunto SDG in miliardi per lo sviluppo sostenibile.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli