8.9 C
New York
venerdì, Luglio 12, 2024

Rifugiati: Mediobanca e UNHCR per la protezione di donne a rischio di violenza di genere in Italia

ROMA, 12 SETTEMBRE – Il Gruppo Mediobanca ha avviato una collaborazione con UNHCR, l’agenzia ONU per i rifugiati, sostenendo un programma integrato di protezione delle donne rifugiate e richiedenti asilo a rischio di violenza di genere in Italia.

Il programma ha come obiettivo primario quello di garantire a tutte le persone sopravvissute o a rischio di violenza di genere un accesso sicuro e tempestivo ai servizi sanitari e psicologici, oltre al supporto legale e al successivo sostegno per l’accesso al mercato del lavoro. Un bisogno crescente anche a seguito dell’escalation di nuovi conflitti e crisi umanitarie registrate dal 2022 che hanno comportato un aumento significativo dei rifugiati e dei richiedenti asilo in Italia.

Alberto Nagel

L’UNHCR ha stimato che a fine 2022 in Italia fossero circa 400.000 le persone sotto il proprio mandato. Tra loro le persone giunte nel nostro paese dopo essere fuggite dalla guerra in Ucraina erano complessivamente oltre 173.000 e in maggioranza donne (53,3%). Nel 2023 è in crescita inoltre il numero di persone in arrivo via mare, un gruppo composto per l’11% da donne.

In particolare, il Gruppo Mediobanca investirà insieme a UNHCR sulla formazione di 1.600 professionisti, affinché possano offrire supporto adeguato alle persone vittime di violenza, sensibilizzando al contempo 3.250 donne su tematiche relative alla violenza di genere. A queste iniziative si aggiunge il sostegno (psicologico, medico e legale) a 1.300 donne a rischio o sopravvissute alla violenza di genere.

Chiara Cardoletti

”Il rispetto dei Diritti Umani e la promozione dell’inclusione sono elementi costituenti della nostra Politica di Gruppo – ha spiegato Alberto Nagel, amministratore delegato di Mediobanca – Poter sostenere questo importante programma di protezione al fianco di UNHCR ci consente di rinnovare il nostro impegno a supporto delle persone più fragili e vulnerabili in coerenza con i principi di Diversità, Equità e Inclusione che sono parte integrante del Piano Strategico ”One Brand One Culture”.

Chiara Cardoletti, rappresentante UNHCR per l’Italia la Santa Sede e San Marino, ha risposto: ”Siamo felici del supporto di Mediobanca volto a rafforzare il sostegno alle donne rifugiate e richiedenti asilo sopravvissute a violenza. Attraverso questo progetto molte più donne avranno la possibilità di accedere in maniera tempestiva ai servizi di cui hanno bisogno, attraverso i quali potranno riprendere in mano il proprio futuro”.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli