8.9 C
New York
giovedì, Maggio 30, 2024

Rinnovata intesa Italia-ONU per proteggere i diritti dei bambini in Africa occidentale

DAKAR, 17 LUGLIO – Attraverso l’Agenzia per la Cooperazione allo Sviluppo, l’Italia continua il proprio impegno in favore dei diritti dei bambini in Africa occidentale. In tal senso l’Ambasciatore d’Italia a Dakar, Giovanni Umberto De Vito, ha firmato il 14 luglio il rinnovo del PAPEV, progetto per la protezione dei bambini vittime di violazione dei diritti umani, insieme al Rappresentante Regionale dell’Alto Commissariato ONU per i diritti umani, Robert Kotchani e al Direttore di AICS Dakar Marco Falcone.

Presenti anche i Ministeri senegalesi coinvolti come Giustizia, Famiglia, Economia e Cooperazione, la Commissaria allo sviluppo umano e sociale dell’ECOWAS Prof.ssa Fatou Sow Sarr e rappresentanti della società civile senegalese. Il protocollo viene parallelamente portato alla firma dell’Alto Commissario ONU per i diritti umani, Volker Türk a Ginevra.

Il nuovo finanziamento di 4 milioni di euro si aggiunge ai 3,5 milioni della prima fase ed è rivolto a tutelare bambini di Senegal, Gambia, Guinea Bissau, Guinea e Mali. L’importanza del progetto è fondamentale per proteggere i diritti dei minori più vulnerabili, assicurando l’accesso ai servizi di prevenzione e protezione in situazioni di emergenza. Il programma punta altresì ad accompagnare le autorità dei Paesi beneficiari nei loro sforzi per adeguare i rispettivi sistemi giuridici interni agli standard previsti dalle convenzioni internazionali e regionali.

Dal 2019 il progetto ha coinvolto direttamente oltre 3500 bambini e consentito di migliorare le condizioni di 48 strutture di accoglienza con la donazione di materiali e equipaggiamenti. Secondo i dati più recenti, tra il 2015 e il 2018 più di 600.000 bambini in Africa occidentale sono stati vittima della tratta transfrontaliera, il che dimostra come gli aiuti in questo settore siano di straordinaria importanza. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli