8.9 C
New York
giovedì, Maggio 30, 2024

Khare in Italia: nuovo memorandum Onu-Italia per la pace e gli aiuti umanitari

ROMA, 1 MARZO – Incontro a Roma tra il sottosegretario alla difesa Matteo Perego di Cremnago  e il sottosegretario generale delle Nazioni Unite Atul Khare, in visita in Italia dove è stato anche alla base Onu di Brindisi. L’incontro è avvenuto dopo un recente tavolo tecnico MAECI-Difesa-ONU, in merito alle aree concesse in uso esclusivo presso la base dell’Aeronautica Militare di Brindisi e San Vito dei Normanni.Durante il tavolo tecnico è stata riconosciuta la necessità di consentire una più agevole gestione dei siti da parte ONU ed il MAECI proporrà un nuovo testo dell’intesa già esistente tra Italia e Nazioni Unite che potrà impiegare installazioni civili e militari del Paese per il sostegno ad operazioni di mantenimento della pace e umanitarie in particolare in riferimento alla Base aerea di Brindisi e la base di San Vito dei Normanni.
”Il Global Field Support Strategy di Brindisi e il suo gemello di Valencia sono unici al mondo come centri servizi globali (UNGSC)- ha detto Perego – da cui dipende l’intera logistica delle operazioni di mantenimento di pace e delle missioni politiche speciali delle Nazioni Unite”.

”È un valore aggiunto rispetto ad altre strutture ONU nel mondo – ha concluso Perego – in una posizione strategica, quella Brindisina, con porto, aeroporto, ferrovia e le risorse umane necessarie, un pregio che questa realtà sia in Italia, un paese che assicura sempre, a tutti i livelli, un convinto sostegno alle Nazioni Unite”.

Khare con Emiliano

A margine degli incontri in Puglia, anche con il governatore Michele Emiliano, Khare si è espresso anche sulla vicenda del tragico naufragio di Crotone: ”Garantendo la sicurezza e la pace si possono ridurre e prevenire i flussi migratori” ha detto, aggiungendo: ”Sul fronte dell’immigrazione si è tenuta un’importante conferenza internazionale qualche anno fa in Marocco, e tutti gli Stati membri sono tenuti ad attuare i principi che sono stati esplicitati nella conferenza”.

Quanto al ruolo della base Onu di Brindisi per favorire l’assistenza ai migranti, Khare ha spiegato che “può svolgere un ruolo di cuscinetto multiculturale, multilinguistico ed etnico”. Secondo Khare il naufragio al largo della Calabria ”è uno degli eventi più tragici a cui abbiamo assistito. Questo ancora una volta sposta il focus e l’attenzione, sul bisogno e sulla necessità da parte delle Nazioni Unite di fare di più. Di fare molto di più affinché si possano prevenire tragedie immani. Così come ha detto anche il Papa: bisogna fare molto di più”.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli