8.9 C
New York
lunedì, Maggio 27, 2024

Bocelli a NY, vede Guterres e illumina di bianco e blu l’Empire State Building

NEW YORK, 13 DICEMBRE – Il Segretario Generale dell’Onu Antonio Guterres ha ricevuto oggi al Palazzo di Vetro Andrea Bocelli che due giorni fa ha illuminato l’Empire State Building con i colori della sua fondazione. “Per decenni il Maestro Bocelli ha unito i popoli di tutto il mondo con il potere della musica, il linguaggio universale della pace”, ha detto il capo delle Nazioni Unite.

L’Empire si e’ illuminato di blu e bianco in riconoscimento dell’innovativo programma di educazione musicale della Fondazione “ABF Voices of”. Il progetto crea cori con bambini provenienti da aree socialmente, economicamente e culturalmente svantaggiate, implementando una metodologia unica che contribuisce all’empowerment dei partecipanti e delle loro comunità. Con un’attenzione particolare ai bambini e ai giovani, il programma è stato sviluppato per liberare il potenziale dei partecipanti attraverso la creazione di cori regionali in aree svantaggiate introducendo la musica come linguaggio e strumento innovativo per promuovere l’inclusione in linea con l’obiettivo 4.7 dell’Agenda 2030 dell’Onu.

“La mia fondazione è una goccia in un grande mare, ma è una goccia di acqua limpida che si sforza di fare il possibile per dare a questo mondo un’altra faccia”, ha detto Bocelli, secondo cui la musica, “quando se ne fa buon uso”, e l’arte – hanno il potere di cambiare la vita e sono particolarmente essenziali in situazioni di povertà o di catastrofi, quando il talento può essere spesso relegato ai margini.

‘ABF Voices of’ è l’evoluzione del progetto pilota ‘Voices of Haiti’ lanciato nel 2016 che a sua volta raccoglie il testimone dall’impegno della Fondazione nell’isola dopo il terremoto del 2011. Il successo del progetto ha portato a esibizioni in alcuni dei contesti più suggestivi, tra cui l’Assemblea generale dell’Onu nel 2016 e l’anno dopo in Vaticano davanti a Papa Francesco. (@OnuItalia)

Arturo Zampaglione
Arturo Zampaglionehttps://onuitalia.com
Arturo Zampaglione è stato per quasi venti anni corrispondente da New York del quotidiano La Repubblica, per il quale continua a collaborare. Ha studiato a Roma e a Boston, dove ha preso un Master in affari internazionale alla Fletcher School of Law and Diplomacy. Nel 2003-2004 ha insegnato giornalismo internazionale alla New York University. Ha curato la pubblicazione del libro-intervista “La mutazione antiegualitaria” (Editori Laterza).

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli