8.9 C
New York
sabato, Maggio 25, 2024

IFAD: Lario (Spagna) nuovo presidente, si impegna contro crisi alimentare

ROMA, 8 LUGLIO – L’attuale direttore finanziario dell’agenzia dell’IFAD, lo spagnolo Alvaro Lario, e’ stato eletto oggi nuovo presidente del Fondo Internazionale per loSviluppo Agricolo (Ifad). Lario, un sostenitore degli investimenti del settore privato, dovrà guidare l’agenzia delle Nazioni Unite nella lotta contro la crisi globale della sicurezza alimentare innescata dalla guerra in Ucraina, il cambiamento climatico e le conseguenze economiche causate dalla pandemia da Covid-19.

Il nuovo presidente  si è impegnato a raddoppiare l’impatto dell’Ifad sulle comunità rurali povere entro il 2030. “Abbiamo le istituzioni per combattere la povertà, abbiamo il know-how per ridurre le disuguaglianze, quello che ci occorre è mobilitare le risorse e unire le forze”, ha detto ai delegati dei 177 Stati membri presenti alle elezioni tenutesi presso la sede dell’Ifad a Roma: “Sappiamo che l’aiuto pubblico allo sviluppo e soprattutto quello destinato all’agricoltura non sarà sufficiente. A causa della guerra in Ucraina, i piccoli produttori di tutto il mondo stanno subendo le perturbazioni attuali dei sistemi alimentari. Questo è un ulteriore shock che si aggiunge ai disastri collegati al cambio climatico e alla diseguale ripresa dal Covid 19. Le comunità povere sono gravemente colpite”.

Lario si è impegnato a incrementare gli investimenti nella resilienza climatica e nell’agricoltura climatica-intelligente. “L’agricoltura climatica-intelligente e l’adattamento al clima diventeranno sempre più importanti per spezzare il circolo vizioso della povertà, disuguaglianza, conflitti e migrazioni forzate. L’Ifad deve agire con urgenza e collaborare con istituzioni attente al clima per sostenere i piccoli agricoltori e le comunità rurali povere ad adattarsi agli shock climatici”, ha dichiarato, sottolineando anche che  che “non sarà possibile raggiungere gli Obiettivi di sviluppo sostenibile senza sfruttare il potere delle donne e l’energia dei giovani”. Il nuovo Presidente dell’Ifad si è impegnato a dare priorità ai programmi che mettono le donne al centro degli sforzi.

In qualità di Direttore finanziario dell’Ifad, Lario ha guidato gli sforzi dell’Ifad a mobilitare l’impegno del settore privato nella lotta contro la fame e la povertà, a favore delle comunità rurali più povere del mondo. “Come Presidente farò in modo che l’Ifad colleghi l’enorme quantità di risparmi mondiali di investimenti a impatto e fondi pensione per affrontare la povertà nelle comunità rurali povere. Dobbiamo assicurarci di utilizzare il nostro rating creditizio AA+ per mobilitare più fondi. Questo è un vantaggio competitivo unico nel sistema delle Nazioni Unite”, ha dichiarato Lario, che si insedierà il 1° ottobre e resterà in carica per un mandato di quattro anni subentrando a Gilbert Houngbo, che ha guidato l’organizzazione dal 2017. (@OnuItalia)

 

 

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli