8.9 C
New York
sabato, Maggio 25, 2024

Africa al Macfrut di Rimini grazie a impegno AICS

RIMINI, 2 MAGGIO – L’Africa subsahariana sarà protagonista alla 39esima edizione di Macfrut, il salone globale internazionale dell’ortofrutta che si svolgerà a Rimini dal 4 al 6 maggio 2022 durante gli “Africa Days”, un progetto realizzato in collaborazione con il Ministero degli Esteri, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS), ITA – Ufficio Commercio estero, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per lo sviluppo industriale (UNIDO) e in partnership con Confindustria Assafrica & Mediterraneo.

Con il coordinamento della sede centrale di Roma, le sedi estere dell’AICS di Nairobi, Dakar e Maputo porteranno al salone internazionale dell’ortofrutta i più emblematici dei sapori africani: dai manghi, ai litchi, agli anacardi di Kenya, Mozambico e Senegal.

Le 3 sedi africane di Aics saranno affiancate da 19 imprese – 6 dal Kenya, 6 dal Senegal e 7 dal Mozambico – partner dell’Agenzia in diversi progetti di cooperazione allo sviluppo. La partecipazione a Macfrut rappresenterà un’opportunità unica per gli imprenditori africani di incontrare le eccellenze italiane della filiera, creare network con clienti e investitori internazionali, presentare i propri prodotti nell’ambito di un’importante vetrina, espandere le proprie opportunità di esportazione e accedere a tecnologie migliorate.

Le imprese del Kenya, accompagnate da un funzionario del Ministero dell’Agricoltura locale, presenteranno anche tecnologie digitali innovative, oltre a mango, avocado, peperoncini, frutta secca e altri prodotti naturali. Dal Senegal, a rappresentare la varietà di interventi e collaborazioni nel Paese, partecipa un insieme di attori: tre imprese individuali, tre organizzazioni interprofessionali di filiera (mango, anacardo e carota), la Direzione dell’orticoltura del Ministero dell’Agricoltura locale, e la Fondation Origine Senegal, che ha come obiettivo la promozione dei prodotti senegalesi nel mondo. Presenti a Rimini anche sette imprese del Mozambico, di cui quattro selezionate in collaborazione con UNIDO, due insieme al Fundo de Fomento Agrário e Extesão Rural – Fundo Público FAR- FP e una con NOVAMONT S.p.A. Si tratta di aziende che si dedicano alla lavorazione e alla commercializzazione di sementi e di frutta come l’avocado, il litchi, il mango. Per tutte, MacFrut è un’occasione unica per aggiornarsi sulle nuove tecnologie e svolgere incontri con potenziali acquirenti a livello internazionale.  

“L’Africa è un continente prioritario per la cooperazione italiana”, ha dichiarato Luca Maestripieri, direttore Aics. “In Africa abbiamo 9 delle nostre sedi estere dove finanziamo gran parte dei nostri oltre 1000 progetti in corso. Lo sviluppo dell’Africa passa attraverso l’incremento di una produzione agricola sostenibile, il miglioramento delle tecniche di produzione, il trasferimento di capacità e tecnologie a favore delle comunità degli agricoltori locali e la soluzione di alcuni nodi, come ad esempio il miglioramento della catena del freddo, per cui AICS già finanzia vari progetti ed a cui Macfrut dedica in questa edizione un focus particolare”. Maestripieri ha ricordato anche la partecipazione di 2 sedi Aics dell’America Latina: quelle di Cuba e Colombia. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli