8.9 C
New York
mercoledì, Luglio 24, 2024

Violenza sulle donne: UNODC, nel 2020 un’uccisione ogni 11 minuti nel mondo

VIENNA, 26 NOVEMBRE – In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza sulle donne, anche l’UNODC, l’agenzia dell’Onu contro la droga e il crimine, fornisce i suoi dati: globalmente 81.000 donne e ragazze sono state uccise nel 2020, circa 47.000 di loro (58%) sono morte per mano di un partner o di un membro della famiglia, il che equivale a una donna o una ragazza che viene uccisa ogni 11 minuti.
La ricerca si basa su dati provenienti da 95 paesi riguardanti uccisioni di donne e ragazze legate al genere da parte di partner o familiari. “Sebbene otto su 10 di tutte le vittime di omicidio siano uomini o ragazzi, le donne e le ragazze sono le principali vittime di violenza domestica in ogni parte del mondo, perché rappresentano sei su 10 omicidi commessi da partner o altri membri della famiglia”, ha spiegato il direttore esecutivo dell’UNODC Ghada Waly.
“La ricerca dell’UNODC mostra che la situazione non è migliorata nell’ultimo decennio, anche in luoghi in cui la violenza letale è diminuita nel complesso. È necessaria – ha aggiunto – un’azione urgente e mirata per emancipare e proteggere le donne e le ragazze, per prevenire la violenza di genere e salvare vite umane”.

LA DISTRIBUZIONE DELL’ODIO

Con circa 18.600 vittime, l’Asia è la regione con il maggior numero di vittime. Mentre in termini relativi, guardando al numero di vittime per 100.000 abitanti femminili, l’Africa è la regione con il più alto, 2,7 per 100.000, e l’Europa con il tasso più basso, 0,7 per 100.000 di donne e ragazze uccise da partner o qualcuno della loro famiglia.
I dati globali sull’impatto del COVID-19 sulle uccisioni legate al genere su donne e ragazze rimangono purtroppo frammentari, sostiene UNODC. Tra il 2019 e il 2020, il numero medio annuo di queste uccisioni ha mostrato un leggero aumento sia in Europa che nelle Americhe, con differenze nelle varie regioni. Questi cambiamenti, tuttavia, erano di dimensioni simili ai precedenti cambiamenti annuali registrati nell’ultimo decennio.
Il numero di omicidi di genere tra il 2019 e il 2020 è aumentato in Europa occidentale dell’11%, mentre un leggero aumento è stato registrato nell’Europa meridionale con il cinque per cento. In confronto, in Nord America i numeri sono aumentati dell’otto per cento, in America Centrale del tre per cento, mentre i dati del Sud America mostrano un aumento del cinque per cento. Secondo la ricerca, i numeri nel Nord Europa non sono cambiati durante il periodo esaminato, mentre una leggera diminuzione del meno cinque per cento potrebbe essere notata nell’Europa orientale.
I dati mensili su donne e ragazze uccise da partner o familiari ricevuti da 14 paesi di diverse regioni del mondo mostrano un’elevata variabilità delle tendenze tra i paesi durante le varie ondate di restrizioni alla mobilità legate al COVID nel 2020.
Lo studio esamina anche le tendenze dell’ultimo decennio (2010-2020), quando le uccisioni di donne sono diminuite del 13% in Europa e sono aumentate del nove per cento nelle Americhe.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli