8.9 C
New York
sabato, Maggio 18, 2024

Expo 2020: Onu e Italia per l’Agenda 2030 a Expo Dubai; cominciati lavori padiglione

ROMA, 30 NOVEMBRE – Gli obiettivi di sviluppo sostenibile al centro dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite saranno oggetto di eventi di rilievo internazionale nel Padiglione dell’Italia all’Expo 2020 di Dubai. È questo l’accordo raggiunto durante un incontro tra il Commissario per l’Italia all’Esposizione Universale Paolo Glisenti e il Commissario Generale dell’ONU Maher Nasser.

“Agli eventi presso il padiglione del nostro Paese parteciperanno alte cariche dell’Onu, secondo quanto discusso dai due commissari a margine dell’incontro tra i rappresentanti degli stati partecipanti all’Esposizione Universale in corso a Dubai. In un altro incontro con i Paesi Ue l’Italia ha proposto di ospitare iniziative di promozione dell’agenda della nuova Commissione Europea sulla sostenibilità e sull’economia ‘green’.

Expo Dubai 2020, che ha preso il testimone dall’Expo Milano 2015, aprirà i battenti il 20 ottobre del prossimo anno. Glisenti è stato nominato nello Steering Committee, il comitato di coordinamento dell’Esposizione Universale alla conclusione dell’incontro delle delegazioni dei 192 Paesi partecipanti nella città emiratina.

“All’Italia viene affidata la responsabilità di rappresentare gli interessi comuni di tutti i Paesi partecipanti a Expo”, ha dichiarato Glisenti: “Questo compito ci viene affidato per l’esperienza e la competenza riconosciutaci nella progettazione e realizzazione di questi grandi eventi internazionali e per aver ospitato con successo a Milano l’Expo del 2015”. Lo Steering Committee e’ composto da 30 membri e resterà in carica sino alla fine di Expo nell’aprile del 2021 co. riunioni periodiche a Dubai per coordinare e sovrintendere agli aspetti organizzativi dell’Esposizione in rapporto all’ente
organizzatore degli Emirati – l’Expo Bureau – e al Bureau International des Expositions (BIE). Manuel Sachili, Commissario Generale della Svizzera, e’ stato nominato Presidente del Comitato che gestirà anche le controversie di ogni natura che dovessero sorgere tra le nazioni partecipanti. Oltre a Glisenti faranno parte del comitato i Commissari di 7 altre nazioni europee: Francia, Regno Unito, Finlandia, Olanda, Repubblica Ceca, Serbia e Lituania.

Intanto sono cominciati i lavori per la costruzione del Padiglione Italia: sarà una grande struttura di luce con una copertura solcata dagli scafi rovesciati di tre imbarcazioni con i colori della bandiera italiana che visti dall’alto sembreranno i petali di un fiore. Il progetto e’ di un consorzio di architetti: Carlo Ratti Associati (CRA), Italo Rota Building Office, F&M Ingegneria e Matteo Gatto & Associati. Il padiglione si svilupperà su 3.500 metri quadri di superficie e quasi 27 metri di altezza, con integrati materiali sostenibili come bucce d’arancia e fondi di caffè. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli