8.9 C
New York
mercoledì, Maggio 29, 2024

Riforma dell’Onu: Zappia, “piu’ interazione tra Assemblea Generale e Consiglio”

NEW YORK, 12 SETTEMBRE – L’Italia chiede piu’ interazione tra Assemblea Generale e Consiglio di Sicurezza. “Il Consiglio agisce in rappresentanza degli Stati membri e dovrebbe percio’ rispondere della sua azione all’Assemblea in cui tutti i paesi sono egualmente rappresentati, soprattutto nei casi in cui la minaccia o l’esercizio del veto gli impediscano di agire efficacemente”, ha detto la Rappresentante Permanente italiana presso le Nazioni Unite a New York, Ambasciatrice Mariangela Zappia, in occasione della discussione dell’Assemblea Generale dedicata al Rapporto annuale sulle attivita’ del Consiglio.

“Apprezziamo il lavoro fatto per la stesura del Rapporto, puntuale e dettagliato, ma riteniamo, come chiarito anche nel quadro dei negoziati intergovernativi sulla riforma del Consiglio, che sia necessario un maggiore approfondimento analitico. Il Rapporto dovrebbe evidenziare come l’inazione del Consiglio sia strettamente connessa alla prerogativa del veto e porre cosi’ le basi per una discussione strutturata da parte della membership su come limitarne l’uso o la minaccia”.

Secondo la Zappia, che a questo proposito ha richiamato la posizione dell’Italia e del Gruppo Uniting for Consensus, l’allargamento dei soli membri non permanenti, eletti a rotazione dall’Assemblea e percio’ responsabili di fronte ad essa, “e’ l’unica strada da seguire per una riforma che renda il Consiglio piu’ democratico, responsabile e trasparente”. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli