8.9 C
New York
venerdì, Maggio 24, 2024

Mattarella arrivato a New York, due giorni all’ONU tra multilateralismo e riforma

NEW YORK, 5 MAGGIO – Sullo sfondo di gravi crisi internazionali come il conflitto a Gaza e la guerra in Ucraina, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato a New York per una visita di due giorni imperniati sull’ONU. Accompagnato dalla figlia Laura, il capo dello Stato e’ stato accolto sulla pista dell’aeroporto J.F. Kennedy dall’Ambasciatrice a Washington, Mariangela Zappia, dal Rappresentante Permanente alle Nazioni Unite,  Maurizio Massari, e dal Console Generale d’Italia a New York, Fabrizio Di Michele.

Tanti i temi in agenda, in testa a tutti una riforma dell’ONU che punti al rafforzamento dell’organizzazione internazionale in nome del multilateralismo. Mattarella, spiegano al Quirinale, intende dare un contributo per “superare le attuali difficoltà politiche e strutturali”. E’ un dossier di cui si parla da decenni, soprattutto a proposito del principale organismo decisionale, il Consiglio di Sicurezza, fermo all’assetto scaturito dalla Seconda Guerra Mondiale e bloccato dai veti contrapposti dei cinque Paesi leader.

Alla sua seconda visita al palazzo di Vetro (la prima fu nel 2016 con in agenda la crisi libica e l’accordo di Parigi sul clima), Mattarella e’ il nono presidente della repubblica italiana a far tappa alle Nazioni Unite: il primo fu Giovanni Gronchi nel marzo 1956, pochi mesi dopo l’ingresso dell’Italia all’Onu, seguito da Antonio Segni, Giovanni Leone, Sandro Pertini, Francesco Cossiga, Oscar Luigi Scalfaro, Carlo Azeglio Ciampi e Giorgio Napolitano. Il capo dello Stato ripartirà da New York il 7 maggio.

Alla vigilia del 70esimo anniversario dell’adesione dell’Italia all’Onu, il presidente entrerà due volte nel Palazzo di Vetro. Il primo impegno sarà, per Mattarella, l’intervento alla Conferenza sullo stato di attuazione dell’obiettivo 16 (‘Pace, giustizia ed istituzioni per lo sviluppo sostenibile’ dell’Agenda 2030), un evento annuale per monitorare uno degli obiettivi fissati dall’Agenda per lo sviluppo sostenibile, rispetto al quale l’Italia ha assunto un ruolo di primo piano. L’appuntamento di domani è organizzato dalla Rappresentanza permanente d’Italia presso le Nazioni Unite, dal Segretariato dell’Onu e dall’Idlo (International Development Law Organization), nell’ambito dell’Agenda Onu 2030.

MattarellaA seguire, Mattarella incontrerà il personale della Rappresentanza permanente d’Italia e, al Metropolitan Club, gli esponenti della comunità italiana. Il Capo dello Stato farà ritorno, nel pomeriggio, al Palazzo di Vetro per un colloquio con il Segretario Generale Antonio Guterres.

Mattarella

Piu’ politico l’intervento che martedi’ 7 maggio il Presidente Mattarella terrà di fronte all’Assemblea Generale col titolo “Italia, Nazioni Unite e multilateralismo per affrontare le sfide comuni”. L’intervento sara’ preceduto da un colloquio con il Presidente dell’Assemblea Generale dell’Onu, Dennis Francis.

La visita del Presidente Mattarella a New York si concluderà, al Consolato generale d’Italia, con l’incontro con il personale della sede diplomatica. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli