8.9 C
New York
domenica, Maggio 26, 2024

Ginevra: “Noi cucina prima del ristorante”, il RP Grasso alla Societa’ delle Associazioni Internazionali

GINEVRA, 3 SETTEMBRE – “A Ginevra c’è questo famoso detto, cui nelle Nazioni Unite, New York è il ristorante, Ginevra la cucina. Ovvero, il polo ginevrino, rispetto a quello newyorkese è più operativo e meno politico”. Cosi’ il Rappresentante Permanente italiano presso le organizzazioni internazionali di Ginevra, Vincenzo Grasso, ha sintetizzato la differenza del lavoro della sua delegazione rispetto a quella che opera al quartier generale dell’Onu di New York.

“Nella cucina ginevrina si preparano molti piatti che dipendono però anche dagli equilibri generali che si delineano a New York nel Consiglio di sicurezza e nell’Assemblea Generale. Quindi diciamo il taglio ginevrino non è soltanto un taglio strategico volto ad impedire le crisi, ma piuttosto un luogo per evitare che abbiano effetti eccessivamente impattanti sulle popolazioni, sui civili”, ha detto Grasso in una intervista alla Societa’ delle Associazioni Internazionali di Ginevra.

Grasso ha parlato di un compito difficile “perché, come tutti vedono anche semplicemente aprendo un giornale o guardando la televisione, il numero di crisi umanitarie è molto aumentato negli ultimi anni sia per instabilità geopolitiche sempre crescenti anche in continenti come l’Europa che ne sembravano relativamente risparmiati, ma anche per cause che non sono esclusivamente geopolitiche” Ha additato ai cambiamenti climatici, agli squilibri nella distribuzione della popolazione, e ai fenomeni migratori: “Tutte queste vicende contribuiscono alla complessità dei fenomeni. Per esempio, nel 2023, una delle catastrofi umanitarie più importanti è stata quella dovuta al terremoto in Turchia e Siria, che quindi non ha una derivazione direttamente politica ma ha inciso su aree nelle quali già c’erano state enormi problematiche sia sul piano umanitario che sul piano bellico”.

L’Ambasciatore italiano ha ricordato come le Nazioni Unite abbiano il compito, soprattutto le Organizzazioni e le agenzie a Ginevra come la Croce Rossa, o l’Alto Commissario per i Rifugiati, di mobilitare l’attenzione degli Stati membri, che restano in ultima analisi sono gli stakeholders principali delle Organizzazioni Internazionali, affinché rendano disponibili risorse finanziarie ed umane necessarie a far fronte ad un numero di crisi che tende a crescere. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli