8.9 C
New York
mercoledì, Luglio 24, 2024

Afghanistan: Famiglia dell’Onu condanna talebani per divieto per le donne di accedere all’università

@UNHumanRights
@volker_turk

calls for the decision to be reversed for the sake of all Afghan society: ow.ly/Vu5950M97JZ

E’ uno dei tweet con cui l’Onu ha condannato la decisione dei talebani di escludere le donne dalle università: la famiglia delle Nazioni Unite e l’intera comunità umanitaria in Afghanistan hanno anche chiesto alle autorità de facto di “revocare immediatamente la decisione”.

Foto Onu

In una dichiarazione, la Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan (UNAMA) ha anche esortato le autorità de facto a “riaprire le scuole femminili oltre la sesta elementare e porre fine a tutte le misure che impediscono alle donne e alle ragazze di partecipare pienamente alla vita pubblica quotidiana”.
L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Volker Türk ha descritto il divieto come “un altro colpo spaventoso e crudele ai diritti delle donne e delle ragazze afghane e una battuta d’arresto deplorevole per l’intero paese”.
Ricordando che l’esclusione sistematica praticamente da tutti gli aspetti della vita è “senza precedenti nel mondo”, Turk ha sostenuto che vietare alle donne di accedere all’istruzione superiore è “ancora più straziante” se si considera che in questo modo il paese saraà privo del loro contributoprofessionale e umano nel corso dei prossimi anni.Unama“Oltre al fatto che alle ragazze è stato impedito di frequentare la scuola secondaria, basti pensare a tutte le dottoresse, avvocatesse e insegnanti che sono state, e che saranno, perse per lo sviluppo del paese….Vietare alle donne di frequentare l’università è una continuazione delle sistematiche politiche di discriminazione dei talebani”.
Dall’agosto 2021 sono state escluse le ragazze dalla scuola secondaria, limitato la libertà di movimento delle donne e delle ragazze, escluso le donne dalla maggior parte della forza lavoro e vietato loro di utilizzare parchi, palestre e bagni pubblici.
Queste restrizioni culminano in genere con il confinamento definitivo di donne e ragazze afghane tra le quattro mura delle loro case, secondo UNAMA. “Impedire a metà della popolazione di contribuire in modo significativo alla società e all’economia avrà un impatto devastante sull’intero paese”. ”Sospendere le donne dall’istruzione superiore è una chiara violazione degli obblighi dell’Afghanistan ai sensi del diritto internazionale”, ha concluso Turk.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli