8.9 C
New York
sabato, Maggio 25, 2024

Svizzera e Malta entrano in Consiglio di Sicurezza: sostegno dell’Italia

NEW YORK, 10 GIUGNO – Con 187 voti su 193, nessun contrario e sei astenuti, la Svizzera e’ stata eletta in Consiglio di Sicurezza: un risultato storico a vent’anni dall’ingresso della confederazione alle Nazioni Unite. Per il Paese neutrale, a quasi 20 anni dalla sua adesione all’Onu, si tratta di un passo importante e atteso da anni. Con la Svizzera, in una elezione non contestata, e’ stata eletta anche Malta tra i Paesi del Gruppo Occidentale (WEOG) di cui fa parte anche l’Italia. “Stiamo vivendo un capitolo importante della nostra storia in termini di politica estera”, ha detto il Presidente della Confederazione elvetica Ignazio Cassis.

Ai neo-eletti sono arrivate le congratulazioni della delegazione italiana: “Sono momenti difficili in cui un’azione rapida del Consiglio di Sicurezza e’ necessaria”.

Congratulations to 🇪🇨,🇯🇵,🇲🇹, & first-timers🇲🇿 &🇨🇭on today’s election to the #UNSC as non-permanent members.

🇮🇹 looks forward to working with you all & wishes you a great success in your daunting task. These are critical times fraught with challenges that demand swift UNSC action pic.twitter.com/ye6xtDsxCV

— Maurizio Massari (@MauMassari) June 9, 2022

La candidatura elvetica risale al 2011, ma non tutti i partiti erano a favore. Le voci più critiche si erano alzate dai ranghi dell’Udc, il partito di destra sovranista, ma il Parlamento aveva sempre sostenuto la posizione del governo. Per i contrari, con l’entrata della Svizzera nel Consiglio di sicurezza, il ruolo di mediatore neutrale della diplomazia elvetica avrebbe rischiato di essere compromesso. Per il governo, citando le esperienze di altri Stati neutrali e non allineati come Austria, Irlanda e Svezia più volte membri del Consiglio di sicurezza, l’ingresso della Confederazione è invece “pienamente compatibile con la sua neutralità”.

La Svizzera dopo New York e assieme all’Italia e’ uno dei grandi poli dell’ONU: hanno tra l’altro sede a Ginevra l’Alto Commissariato per i Diritti Umani e quello per i Rifugiati, l’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO), l’OMS, il WTO, la World Meteorological Organization, sempre piu’ importante in tempi di cambiamenti climatici, e l’ufficio per il coordinamento delle emergenze umanitaria (OCHA).

Altri Paesi eletti in Consiglio sono stati Ecuador, Giappone, e Mozambico. Sostituiranno India, Irlanda, Kenya, Messico e Norvegia. Il Consiglio di sicurezza dell’Onu ha 15 membri, dieci non permanenti e cinque permanenti: Stati Uniti, Gran Bretagna, Francia, Russia e Cina. (@OnuItalia)

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli