8.9 C
New York
mercoledì, Giugno 12, 2024

Afghanistan: oppio e metanfetamine in crescita, rapporto UNODC lancia allarme

VIENNA, 19 NOVEMBRE – Il raccolto di oppio in Afghanistan è aumentato dell’otto per cento nel 2021 rispetto all’anno precedente, a 6.800 tonnellate, il che potrebbe portare nei mercati in tutto il mondo circa 320 tonnellate di eroina pura: lo ha denunciato l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine (UNODC).

Secondo il rapporto dell’organizzazione dell’Onu su “La situazione della droga in Afghanistan 2021 – le ultime scoperte e le minacce emergenti”, gli oppiacei afghani forniscono otto ‘utenti’ su dieci in tutto il mondo, e l’Afghanistan ha rappresentato l’85% della produzione globale di oppio nel 2020.

La nuova ricerca dell’UNODC sulla raccolta dell’oppio del 2021, completata a luglio, e la situazione generale della droga in Afghanistan evidenzia l’urgente necessità di assistenza internazionale per promuovere riduzioni sostenibili della coltivazione, della produzione e della domanda di droghe, come parte del sostegno generale delle Nazioni Unite al popolo afghano”, ha dichiarato la direttrice esecutiva dell’UNODC Ghada Waly.

Il rapporto è stato lanciato in occasione di una riunione politica dell‘Iniziativa del Patto di Parigi, che riunisce 58 paesi e 23 organizzazioni per combattere il traffico di oppiacei afghani. La riunione dovrebbe approvare raccomandazioni per l’azione in quattro settori: cooperazione transfrontaliera, individuazione e blocco dei flussi finanziari illeciti, prevenzione della diversione di precursori chimici e prevenzione e trattamento della droga.
Secondo i risultati della ricerca dell’UNODC, il reddito da oppiacei afghani ammontava a 1,8-2,7 miliardi di dollari nel 2021 all’interno dell’Afghanistan, ma profitti molto maggiori sono realizzati nelle catene di approvvigionamento di droghe illecite al di fuori del paese. L’aumento dell’incertezza politica in Afghanistan dall’agosto 2021 sta facendo salire i prezzi dell’oppio, che sono quasi raddoppiati ad agosto rispetto a maggio. Prezzi più alti possono fornire un incentivo per gli agricoltori che seminano papavero da oppio quest’inverno a coltivare di più, aumentando il raccolto del prossimo anno.

Il documento dell’UNODC avverte anche che accanto all’aumento della produzione di oppio ed eroina, la produzione di metanfetamine in Afghanistan, utilizzando la pianta di efedra selvatica come precursore, è notevolmente aumentata negli ultimi anni. L’elevata domanda regionale e globale di metanfetamine, unita a un mercato globale saturo di oppiacei – cocnlude UNODC – potrebbe spingere un’ulteriore espansione della produzione di metanfetamine, così come quella di altre droghe sintetiche.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli