8.9 C
New York
sabato, Luglio 13, 2024

FAO: commercio ha ruolo chiave contro la fame, ma deve essere sicuro e di qualità

GINEVRA, 24 APRILE – Per la FAO il commercio internazionale è uno strumento importante per combattere la fame ma i paesi devono garantire allo stesso tempo che il cibo commercializzato a livello globale sia di buona qualità, sicuro e salutare: lo ha dichiarato il Direttore generale della FAO, Josè Graziano da Silva, intervenendo all’International Forum on Food Safety and Trade che si tiene in questi giorni presso l’Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO) a Ginevra.

La conferenza, che si chiude oggi, è l’ideale prosecuzione di quella di Addis Abeba e cerca di rispondere alle problematiche di sicurezza alimentare in un contesto di rapidi cambiamenti tecnologici e di digitalizzazione. Quindi gli argomenti affrontato vanno dalle nuove tecnologie nel campo del commercio e della sicurezza alimentare, al tema della facilitazione degli scambi alle frontiere e al ruolo delle partnership, all’armonizzazione delle norme sul cibo in un periodo di grande innovazione.

”In molti paesi la disponibilità di cibo è legata fortemente alle importazioni – ha affermato Graziano Da Silva – Sfortunatamente alimenti non salutari e ultra-lavorati si prestano meglio al commercio internazionale in termini di trasporto e conservazione”. Il direttore della FAO ha sottolineato come questi prodotti abbiano già contribuito in maniera sostanziale all’aumento dei tassi di obesità in paesi che importano la maggior parte del proprio cibo, come le isole del Pacifico e dei Caraibi e ha quindi lanciato un appello alla comunità internazionale perché vengano promosse regole e regolamenti commerciali in favore del consumo di alimenti sani e nutrienti.

”La salubrità del cibo attraversa i confini. Oggi il cibo prodotto in un paese può raggiungere negozi, ristoranti e frigoriferi dall’altra parte del pianeta in 24 ore – ha spiegato da parte sua Tedros Adhanom Ghebreyesus, Direttore generale dell’OMS. ”Non esiste differenza tra salubrità per i ricchi e per i poveri. La salute di tutti, indifferentemente da dove vivono e da cosa mangiano, deve essere protetta allo stesso modo”.

”L’accesso a cibo sicuro è fondamentale per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. È quindi imperativo discutere come le politiche in materia di alimenti, salute e commercio possono essere allineate per realizzare questi obiettivi comuni – ha affermato il Direttore generale del WTO, Roberto Azevedo. ”Dobbiamo considerare come trarre il massimo vantaggio dalle opportunità offerte dal progresso tecnologico nel sostenere i progressi in salubrità alimentare e salute pubblica. Questo è esattamente il tipo di scambio che l’evento in corso cerca di promuovere”.

WTO
Roberto Azevedo

Oggi più di 670 milioni di adulti sono obesi. Alcune stime indicano che il loro numero sorpasserà presto il numero quanti sono colpiti dalla fame – 821 milioni di persone nel 2017. Mentre la fame è circoscritta ad alcune aree specifiche, soprattutto in zone colpite da conflitti e dai cambiamenti climatici, l’obesità è ovunque. ”Stiamo assistendo – ha rilevato Graziano da Silva –  alla globalizzazione dell’obesità. Otto dei venti paesi dove l’obesità cresce più rapidamente si trovano in Africa”.

Il Codex Alimentarius – l’organo creato dalla FAO e dall’OMS per la definizione degli standard relativi alla salubrità del cibo – resta secondo la FAO ”il principale punto di riferimento per gli standard alimentari” e ”tutti i paesi devono rafforzare la loro partecipazione al lavoro del Codex e a facilitare l’applicazione delle sue decisioni”.

(@novellatop, 24 aprile 2019)

Maria Novella Topi
Maria Novella Topihttps://onuitalia.com
Maria Novella Topi è stata a lungo capo servizio della Redazione Esteri dell'Ansa. Tra le sue missioni l'Albania (di cui ha seguito per l'agenzia la caduta del comunismo e le successive rivolte), l'Iraq e la Libia. Ha lavorato per lunghi periodi nell'ufficio di corrispondenza di Parigi. Collabora da Roma a OnuItalia.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli