8.9 C
New York
mercoledì, Maggio 22, 2024

Giornata disabilità visiva, un italiano nel direttivo della campagna Onu ‘Science in braille’

ROMA, 4 GENNAIO – Il 4 Gennaio, giornata da anni dedicata alle persone con disabilità visiva, prende il via la nuova campagna ‘Science in Braille’ promossa dall’ONU e dal Royal Academy of Science International Trust di Londra (RASIT). Si tratta della prima volta che un organismo sovranazionale promuove un’iniziativa in sostegno delle persone con patologie della vista affidandosi proprio a persone ipovedenti o non vedenti che la dirigano.

La campagna è infatti coordinata da un direttivo di scienziati ipovedenti o non vedenti e si propone di cambiare il paradigma che ancora vorrebbe inchiodare le persone con patologie della vista ad un ruolo passivo e non produttivo all’interno della società, specialmente in ambito scientifico. Il direttivo sarà un punto di riferimento per istituzioni, enti ed associazioni di tutto il mondo ed interagirà a livello ministeriale con i governi delle nazioni dell’ONU al fine di migliorare le politiche dei singoli Stati in materia di inclusione e pari opportunità.

Michele Mele

All’interno del direttivo, unico italiano, è presente anche il matematico Michele Mele dell’Università degli Studi del Sannio in qualità di Education Officer, responsabile cioeè di tutte le attività legate all’implementazione di politiche inclusive relative alla scuola ed ai processi educativi. Tra i fondatori della campagna anche due delle figure raccontate da Mele nel suo saggio L’Universo tra le Dita: la professoressa Mona Minkara della Northeastern University, direttrice dell’iniziativa, ed Henry ‘Hoby’ Wedler, chimico, imprenditore e responsabile per l’innovazione tecnologica.

I membri del direttivo incontreranno la Presidente dell’Assemblea Generale dell’ONU Csaba Korösi durante i meeting per l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile, previsti tra l’8 ed il 10 Febbraio prossimi.

OnuItalia
OnuItaliahttps://onuitalia.com
Il giornale Italiano delle Nazioni Unite. Ha due redazioni, una a New York, l’altra a Roma.

Articoli Correlati

Rimani Connesso

4,527FansMi piace
7,156FollowerSegui

Ultimi Articoli